Mafia a Roma: Marino, rifiutero' scorta meglio agenti in periferia

(AGI) - Roma - "Se non ci sono evidenze di un pericolofisico credo di non aver bisogno della scorta". Lo ha detto  [...]

(AGI) - Roma, 8 dic. - "Se non ci sono evidenze di un pericolofisico credo di non aver bisogno della scorta". Lo ha detto ilsindaco di Roma, Ignazio Marino, rispondendo a chi gli chiedevase accettera' una maggiore protezione prospettatagli dalprefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro. "Io non mi sento inpericolo", ha aggiunto Marino. "Domani incontrero' il prefetto- ha concluso - e ne parlero' ancora con lui""Forse quegli uomini e quelle macchine potrebbero essereutilizzate, per esempio, per la sicurezza nelle nostreperiferie" ha detto il sindaco Marino, parlando delle ipotesidi accettare la maggiore protezione offertagli dal prefettodella Capitale, Giuseppe Pecoraro. "Semmai - ha aggiunto Marino- mi interrogherei sulle centinaia di persone che in questacitta' hanno una scorta forse non necessaria". Marino ha aggiunto: "Adesso faremo un po' di 'raccoltadifferenziata' per dividere i buoni da cattivi", alludendoall'inchiesta sulla mafia nella capitale mentre conversava conalcuni cittadini che, insieme a lui, hanno partecipato allacerimonia per la riattivazione dello storico orologio di piazzadell'Orologio. (AGI).