Mafia a Roma: la cena sotto accusa? In una mensa per immigrati

(AG) - Roma, 4 dic. - "La cena era nella nostra mensa, noiabbiamo uno spazio nella nostra associazione che usiamo ancheper occasioni di questo tipo". Oggi a Un Giorno da Pecora suRai Radio2, e' stato ospite Daniel Zagghay, responsabile delcentro policulturale Baobab dove quattro anni fa si svolse laormai celebre cena ritratta in una foto pubblicata da tutti igiornali in cui appaiono, tra gli altri commensali allo stessotavolo, l'allora sindaco di Roma Gianni Alemanno; l'allorapresidente di Legacoop Giuliano Poletti, oggi ministro delLavoro; Franco Panzironi, ex ad dell'Ama; Umberto Marroni,deputato Pd;

(AG) - Roma, 4 dic. - "La cena era nella nostra mensa, noiabbiamo uno spazio nella nostra associazione che usiamo ancheper occasioni di questo tipo". Oggi a Un Giorno da Pecora suRai Radio2, e' stato ospite Daniel Zagghay, responsabile delcentro policulturale Baobab dove quattro anni fa si svolse laormai celebre cena ritratta in una foto pubblicata da tutti igiornali in cui appaiono, tra gli altri commensali allo stessotavolo, l'allora sindaco di Roma Gianni Alemanno; l'allorapresidente di Legacoop Giuliano Poletti, oggi ministro delLavoro; Franco Panzironi, ex ad dell'Ama; Umberto Marroni,deputato Pd; Daniele Ozzimo, fino a due giorni fa assessorealla Ccasa nella Giunta Marino; Salvatore Buzzi, responsabileCooperativa 29 giugno e arrestato nel blitz dei Ros. A untavolo vicino, Luciano Casamonica. Baobab "e' un centrod'accoglienza gestito da immigrati - spiega Zagghay - si trattadi un centro unico nel suo genere, perche' e' l'unico gestitoda immigrati in tutta Italia". Come mai quattro anni fa ci fuquesta cena con tutte quelle persone? "Io conoscevo soloSalvatore Buzzi, che ha fatto quella cena". E fu "una cena perle cooperative sociali", c'erano circa 200 persone, ha dettoZagghay. "Il nostro compito era spiegare le problematiche dellecooperative sociali". Alla domanda se conosceva le personeinvitate, Zagghay ha risposto: "No, la maggior parte nemmeno leconoscevo. Abbiamo solo affittato la sala e proposta la cucinaetnica". Chi e' che pago' tutto? "Salvatore Buzzi". Si e'stupito di vedere che alcune persone ritratte in quella fotosono state arrestate? "Sono molto stupito, a me sembra unaserata come le altre". Lei sapeva chi era il Casamonicaritratto? "No, l'ho saputo solo dopo". E Alemanno cosa fecequella sera? "Niente, ha mangiato, poi si e' alzato, ha parlatoe poi e' tornato a sedere, come fece anche Poletti". Lei e'rimasto in buoni rapporti con Buzzi? "No, non lo vedo da anni".(AGI).