Mafia a Roma: gip, profonda conoscenza tra Carminati e Pozzessere

(AGI) - Roma, 5 dic. - Il gruppo criminale che ruotava attornoa Massimo Carminati, facendo affari con politici locali,imprenditori e dirigenti di municipalizzate, era in grado disalire di livello "toccando quelle realta' che agiscononell'economia e che dalle istituzioni dipendono. E' il caso -scrive il gip Flavia Costantini nell'ordinanza cautelare - deirapporti tenuti da Carminati con Paolo Pozzessere, ex direttorecommerciale di Finmeccanica e imputato di corruzioneinternazionale (assieme all'ex direttore dell'Avanti ValterLavitola, ndr) per fatti avvenuti all'interno della controllatapubblica". Indicativa in questo senso e' la conversazione deidue captata dai carabinieri del

(AGI) - Roma, 5 dic. - Il gruppo criminale che ruotava attornoa Massimo Carminati, facendo affari con politici locali,imprenditori e dirigenti di municipalizzate, era in grado disalire di livello "toccando quelle realta' che agiscononell'economia e che dalle istituzioni dipendono. E' il caso -scrive il gip Flavia Costantini nell'ordinanza cautelare - deirapporti tenuti da Carminati con Paolo Pozzessere, ex direttorecommerciale di Finmeccanica e imputato di corruzioneinternazionale (assieme all'ex direttore dell'Avanti ValterLavitola, ndr) per fatti avvenuti all'interno della controllatapubblica". Indicativa in questo senso e' la conversazione deidue captata dai carabinieri del Ros il 13 giugno del 2013. "Undialogo - evidenzia il giudice - che si sviluppa all'insegnadella reciproca, profonda e non recente conoscenza tra i due,che consente un'interlocuzione su questioni personali, dai guaigiudiziari alle vicende affettive, politiche, istituzionali,economiche e criminali". Per il gip si tratta di "un dialogoche dimostra una conoscenza approfondita di Carminati delledinamiche di potere e di quelle corruttive interne aFinmeccanica, circostanza che da' corpo a quanto rappresentatoda Salvatore Buzzi in un'altra conversazione circa il fatto cheil primo fosse temuto anche per la conoscenza che aveva didinamiche corruttive interne alla societa' controllatapubblica, che avevano riguardato tutti gli schieramentipolitici, per essere stato lui medesimo a recapitare 'bustonidi soldi a tutti'". "Ma lo sai perche' Massimo e'intoccabile?", dice il presidente della Cooperativa 29 giugnoalla compagna Alessandra Garrone. "Perche' era lui che portavai soldi per Finmeccanica, bustoni di soldi, a tutti li haportati, a tutto il Parlamento, pure a Rifondazione!!". .