Made in Italy: fermate su web 5mila tonnellate falso Parmigiano

(AGI) - Rho (Milano), 15 giu. - Tredici operazioni a protezionedel Parmigiano Reggiano, con blocchi di flussi stimati in unpotenziale di 5mila tonnellate di fornitura di falso formaggiodop, vale a dire quasi la meta' della produzione mensiledell'autentico Parmigiano. E' questo il bilancio della primasettimana di collaborazione avviata dal Ministero per lepolitiche agricole e la piattaforma di Alibaba, che ha seguitoquella gia' siglata con Ebay. Gli accordi prevedono che lequasi 800 denominazioni nazionali vengano tutelate dai duecolossi delle vendite online attraverso il lavorodell'ispettorato repressioni frodi del Ministero che individuai falsi,

(AGI) - Rho (Milano), 15 giu. - Tredici operazioni a protezionedel Parmigiano Reggiano, con blocchi di flussi stimati in unpotenziale di 5mila tonnellate di fornitura di falso formaggiodop, vale a dire quasi la meta' della produzione mensiledell'autentico Parmigiano. E' questo il bilancio della primasettimana di collaborazione avviata dal Ministero per lepolitiche agricole e la piattaforma di Alibaba, che ha seguitoquella gia' siglata con Ebay. Gli accordi prevedono che lequasi 800 denominazioni nazionali vengano tutelate dai duecolossi delle vendite online attraverso il lavorodell'ispettorato repressioni frodi del Ministero che individuai falsi, li segnala alle piattaforme e, dopo le verifiche,arriva alla rimozione dei prodotti dagli scaffali virtuali.Secondo quanto reso noto dal ministro all'Agricoltura, MaurizioMartina, in occasione degli Stati generali delle Indicazionigeografiche italiane che si tiene oggi a Expo, dall'iniziodella collaborazione con Ebay sono stati oltre 200 i venditoribloccati perche' commerciavano finti grana padano, acetobalsamico o vino. Quanto ad Alibaba - un gruppo che nel 2014 hafatturato oltre 240 miliardi di euro con centinaia di milionidi utenti attivi in tutto il mondo - oltre alle 5milatonnellate potenziali di finto Parmigiano, sono in corsoverifiche e operazioni anche su falsi Prosecco e acetobalsamico di Modena. Il ministro all'Agricoltura, MaurizioMartina, ha fatto notare come quella del web sia una "frontieradecisiva" perche' "rappresenta un mercato in crescita anche perl'agroalimentare. L'Italia - ha detto - e' il primo Paese almondo a poter vantare un sistema di intervento a protezione deiprodotti a denominazione come quello che abbiamo sviluppatonell'ultimo anno. Grazie alle collaborazioni con eBay e Alibabariusciamo a combattere la concorrenza sleale di chi usurpa ilprestigio delle nostre Ig. Anche attraverso strumenti comequesto salvaguardiamo il lavoro quotidiano di oltre 300 milanostre imprese che producono cibi e vini Dop e Igp". Unsettore, come ha voluto ricordare il ministro, che "allaproduzione vale piu' di 13,5 miliardi di euro e che rappresentauno dei segmenti piu' dinamici dell'export Made in Italy".(AGI)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it