Lunedi' si torna a scuola. Per siciliani e pugliesi il 17

(AGI) - Roma, 8 set. - Addio vacanze per gran parte deglistudenti italiani. Dopo l'avvio ufficiale dell'anno scolastico2014-2015, che si e' aperto l'8 settembre con la primacampanella per gli studenti della provincia di Bolzano, seguitiil 10 da quelli della provincia di Trento e del Molise e l'11da Valle d'Aosta e Abruzzo, lunedi' 15 si torna sui banchi inBasilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli VeneziaGiulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sardegna,Toscana, Umbria e Veneto. Gli ultimi ad iniziare le lezionisaranno poi gli alunni di Puglia e Sicilia, in classe a partireda

(AGI) - Roma, 8 set. - Addio vacanze per gran parte deglistudenti italiani. Dopo l'avvio ufficiale dell'anno scolastico2014-2015, che si e' aperto l'8 settembre con la primacampanella per gli studenti della provincia di Bolzano, seguitiil 10 da quelli della provincia di Trento e del Molise e l'11da Valle d'Aosta e Abruzzo, lunedi' 15 si torna sui banchi inBasilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli VeneziaGiulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sardegna,Toscana, Umbria e Veneto. Gli ultimi ad iniziare le lezionisaranno poi gli alunni di Puglia e Sicilia, in classe a partireda mercoledi' 17 settembre. Il termine delle lezioni delprossimo giugno e' concentrato nella settimana dal 6 al 13. Iprimi a chiudere saranno gli studenti dell'Emilia Romagna e delMolise, che lasceranno la scuola gia' il 6 giugno. Giorno 8tocchera' a Lazio e Lombardia, mentre il 9 suonera' l'ultimacampanella a Trento e in Puglia. Il 10 chiuderanno Campania,Liguria, Marche, Sardegna, Toscana, Umbria e Veneto, mentregiorno 11 tocchera' ad altre sei regioni (Abruzzo, Basilicata,Calabria, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Valle d'Aosta).Ultimi a lasciare le aule saranno gli studenti della Sicilia(13 giugno) e della provincia di Bolzano (16 giugno). Terminidiversi per le scuole dell'infanzia, che iniziano oggi leattivita' in tutte le regioni. Il termine delle lezioni per ipiu' piccoli, invece, varia a seconda delle regioni: laprovincia di Bolzano termina il 16 giugno, il Friuli VeneziaGiulia termina il 27 giugno. Tutte le altre regioni, invece,terminano il 30 giugno. Oltre 7,8 milioni di studenti, in media21 per classe, di cui 740mila stranieri. Questi i numeridiffusi dal Miur sull'anno scolastico ormai iniziato. Suibanchi nel dettagli siederanno 7.880.632 studenti, per untotale di 368.341 classi. La media, quindi, e' di circa 21studenti per classe nelle 8519 scuole italiane. Tra gli alunni,da sottolineare i dati degli studenti con disabilita' (210mila)e di quelli stranieri (739mila alunni, di cui 278mila nellascuola primaria). Per quanto riguarda la divisione deglistudenti delle scuole superiori di secondo grado, da segnalareche la quasi meta' dei 2milioni e 612mila iscritti ha scelto difrequentare il liceo (47,1%, 1milione e 230mila studenti). Il31,9% (832mila studenti) frequenta gli istituti tecnici, mentresolo il 21% degli studenti piu' grandi (549mila iscritti) hascelto un istituto professionali. Le scelte piu' gettonatedelle tre categorie ricadono sul Liceo Scientifico (428milaiscritti), sull'Istituto Tecnologico (466mila studenti) esull'Istituto professionale di Servizi (417mila alunni). Gliultimi numeri riguardano il corpo docenti: sono 721mila, di cui241mila nella scuola primaria e 219mila in quella secondaria.92mila, invece, sono i docenti di sostegno. (AGI).