Loris: Veronica scrive al marito, "Come puoi credermi assassina?"

(AGI) - Ragusa - "Caro Davide, sono amareggiataprofondamente dal comportamento che hai avuto nei mieiconfronti. Come puoi credere che io abbia  [...]

(AGI) - Ragusa, 17 dic. - "Caro Davide, sono amareggiataprofondamente dal comportamento che hai avuto nei mieiconfronti. Come puoi credere che io abbia potuto ucciderenostro figlio?". Comincia cosi' la lettera che VeronicaPanarello, madre del piccolo Loris, ha scritto al marito DaivdeStival, dal carcere di piazza Lanza a Catania, dov'e' detenuta."Tu sai che mamma sono stata io -continua la donna rivolta almarito- e quale affetto abbia avuto per i nostri bambini. E'un'atroce sofferenza la morte di Loris, cosi' come atrocesofferenza e' la mia carcerazione. Mi sento sola e abbandonatada tutti". (AGI).