Leggeva e schivava le auto, video incastra falso cieco - VIDEO

Un 63enne di Cava de' Tirreni accusato di truffa da 51.000 euro

Salerno - Truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. E' il reato contestato dalle Fiamme gialle della Compagnia di Cava de' Tirreni ad un 63enne dichiarato affetto da cecita' parziale prima e, dal mese di febbraio 2010, da cecita' assoluta.
L'uomo, denunciato a piede libero, e' stato filmato dai militari mentre svolgeva, in totale autonomia, attivita' quali camminare senza alcun aiuto in luoghi e spazi, anche affollati, aperti al pubblico; leggere; contare soldi; prendere l'autobus e, addirittura, aiutare nella salita, prendendola sotto braccio, una signora anziana; attraversare la strada tranquillamente, schivando auto in marcia; recarsi all'interno di attivita' commerciali, anche di ristorazione, dove e' stato visto consumare e pagare il conto.

"L'osservazione di tale dinamismo - scrivono gli investigatori - non ha evidenziato in capo al soggetto monitorato difficolta' o incertezze di sorta, poiche', nella vita quotidiana, ha mantenuto comportamenti e abitudini che hanno denotato inequivocabilmente un'autonomia motoria ed una capacita' visiva incompatibili con la condizione di cieco assoluto, risultante dalle certificazioni prodotte". I finanzieri hanno eseguito anche gli accertamenti tesi a ricostruire l'iter procedurale sanitario e quantificato in circa 51mila euro l'ammontare complessivo delle somme indebitamente percepite. (AGI)