Legge Severino: Consulta rigetta il ricorso sul caso De Magistris

(AGI) - Roma, 20 ott. - La Corte costituzionale 'promuove' lalegge Severino, in materia di incandidabilita' eineleggibilita' dei condannati. La Consulta ha infattigiudicato "non fondata" la questione di legittimita'costituzionale, sollevata dal Tar della Campania. I 'giudici delle leggi' hanno preso questa decisione dopouna breve camera di consiglio. A questione dichiarata "nonfondata" riguardava l'articolo 11 del decreto legislativo,entrato in vigore nel gennaio 2013, con cui si prevedeval'"applicabilita' retroattiva" della norma che stabilisce lasospensione, per 18 mesi, di sindaci, assessori, presidenti oconsiglieri provinciali, condannati con sentenza nondefinitiva. Il Tar della Campania

(AGI) - Roma, 20 ott. - La Corte costituzionale 'promuove' lalegge Severino, in materia di incandidabilita' eineleggibilita' dei condannati. La Consulta ha infattigiudicato "non fondata" la questione di legittimita'costituzionale, sollevata dal Tar della Campania. I 'giudici delle leggi' hanno preso questa decisione dopouna breve camera di consiglio. A questione dichiarata "nonfondata" riguardava l'articolo 11 del decreto legislativo,entrato in vigore nel gennaio 2013, con cui si prevedeval'"applicabilita' retroattiva" della norma che stabilisce lasospensione, per 18 mesi, di sindaci, assessori, presidenti oconsiglieri provinciali, condannati con sentenza nondefinitiva. Il Tar della Campania aveva sollevato la questionenell'ambito del procedimento con cui il sindaco di Napoli LuigiDe Magistris, condannato in primo grado nel processo 'Why not'per abuso d'ufficio, aveva chiesto l'annullamento dellasospensione dall'incarico disposta nei suoi confronti dalprefetto. Successivamente la Cassazione ha ritenutoincompetente in materia il Tar e ha rimesso gli atti al giudiceordinario: il tribunale civile di Napoli, riassunto ilgiudizio, ha sospeso gli effetti del provvedimento prefettizioe permesso, al momento, a De Magistris di tornare a vestire lafascia di primo cittadino. La prossima udienza davanti algiudice civile e' fissata per venerdi' prossimo. (AGI).