La "sciabolata" flagella l'Italia Vento artico a 100 km/h, 2 morti

(AGI) - Roma - Non accenna a placarsi l'ondata dimaltempo che si e' abbattuta nelle ultime 24 ore sull'Italiacentrale, principalmente su

La "sciabolata" flagella l'Italia Vento artico a 100 km/h, 2 morti

(AGI) - Roma, 5 mar. - Non accenna a placarsi l'ondata dimaltempo che si e' abbattuta nelle ultime 24 ore sull'Italiacentrale, principalmente su Umbria, Lazio e Toscana.

A causadel maltempo che flagella l'Italia si registrano due morti: inToscana, sferzata da venti a 150 km/h, un automobilista e'morto questa mattina nei pressi di Ponte a Moriano travolto daun masso mentre stava percorrendo la via Lodovica, la stradache collega Lucca alla Garfagnana.

Nelle Marche, a Urbino, unadonna e' morta dopo essere stata schiacciata da un alberosradicato dal vento. Pioggia e vento forte,ma anche neve a quote relativamente basse. Sotto attentomonitoraggio sono in particolare il fiume Misa, nell'area diSenigallia (Ancona) e il Foglia.

La 'Sciabolata artica' si e' abbattutaviolentemente sull'Italia: venti fortissimi anche oltre i 100km/h, piogge intense, nubifragi e rischi alluvionali. Il sitowww.ilmeteo.it segnala che nella giornata odierna "si dovra'fare attenzione nelle regioni adriatiche (Marche, Abruzzo,Molise) per le forti piogge previste, le nevicate abbondantisopra i 300 metri e il vento che soffiera' ancora fortissimo.

Piogge diffuse e temporali anche in Umbria e Lazio,inizialmente anche in Sardegna, ma qui il tempo va migliorandocome in Toscana. In Umbria, danni nel Peruginocon decine di interventi dei vigili fuoco.

Soppressi oggi i collegamenti Tirrenia dalla sardegna

In tarda serata la situazione meteopeggiorera' in Puglia con piogge molto forti e mareggiate".

A preoccupare e' soprattutto la situazione che si e' venutaa creare in Toscana, dove le avverse condizioni metereologichestanno mettendo in ginocchio moltissime aziende agricole.

Toscana: Centomila utenze senza energia elettrica

Lapioggia battente e il forte vento che sta spazzando soprattuttoil Lucchese e le province di Pistoia , Massa e Carrara hannocausato danni gia' quantificabili in milioni di euro a serre,stalle, uliveti, vivai e produzioni orticole. Secondo laCia-Confederazione italiana agricoltori nei campi coltivati lepiogge violente stanno provocando allagamenti estesi cherischiano di portare i terreni all'asfissia e al conseguenteblocco dell'attivita' aziendale. Gli imprenditori agricoli sonoal lavoro per sgomberare le strade dagli alberi sradicati dalvento che rallentano inesorabilmente la logistica e ladistribuzione dei prodotti, soprattutto quelli freschi, nonche'l'approvvigionamento di mangimi.

Difficolta' anche a Roma, dovesi e' registrato un nubifragio.

In Abruzzo il Comune diPescara ha disposto per domani e sabato 7 marzo, la chiusura ditutte le scuole di ogni ordine e grado.

La pioggia battente cheda ieri pomeriggio cade su Napoli ha provocato, alle prime lucidell'alba, una frana determinata dal crollo di un muro dicontenimento di un terrapieno. (AGI)