Juventus: perdita di 6, 7 milioni nel primo semestre

Il Consiglio di Amministrazione di Juventus Football ClubS.p.A., presieduto da Andrea Agnelli, ha approvato la Relazionefinanziaria semestrale al 31 dicembre 2014. Per una correttavalutazione dei dati infrannuali, si ricorda che l'andamentoeconomico e' caratterizzato da una forte stagionalita', tipicadel settore di attivita', determinata essenzialmente dalcalendario degli eventi sportivi e dalle fasi della CampagnaTrasferimenti dei calciatori. Il primo semestre dell'esercizio2014/2015 si e' chiuso con una perdita di euro 6,7 milioni, cheevidenzia una variazione negativa di euro 11,5 milioni rispettoall'utile di euro 4,8 milioni dell'analogo periododell'esercizio precedente. Tale andamento derivasostanzialmente da

Il Consiglio di Amministrazione di Juventus Football ClubS.p.A., presieduto da Andrea Agnelli, ha approvato la Relazionefinanziaria semestrale al 31 dicembre 2014. Per una correttavalutazione dei dati infrannuali, si ricorda che l'andamentoeconomico e' caratterizzato da una forte stagionalita', tipicadel settore di attivita', determinata essenzialmente dalcalendario degli eventi sportivi e dalle fasi della CampagnaTrasferimenti dei calciatori. Il primo semestre dell'esercizio2014/2015 si e' chiuso con una perdita di euro 6,7 milioni, cheevidenzia una variazione negativa di euro 11,5 milioni rispettoall'utile di euro 4,8 milioni dell'analogo periododell'esercizio precedente. Tale andamento derivasostanzialmente da una diminuzione dei proventi da gestionediritti calciatori per euro 6,6 milioni, da incrementi deglioneri da gestione diritti calciatori per euro 2,3 milioni e delcosto del personale, tesserato e non tesserato, per euro 5,4milioni, da maggiori ammortamenti diritti calciatori per euro4,5 milioni, parzialmente compensati da altre variazioni nettepositive per euro 7,3 milioni. Queste ultime riguardanoprincipalmente diritti radiotelevisivi e proventi media (euro+4,8 milioni), altri ricavi (euro +2,4 milioni), accantonamential netto dei rilasci di fondi (euro -0,6 milioni), imposte sulreddito (euro -1,4 milioni), oneri finanziari netti (euro -0,6milioni), nonche' minori costi per servizi esterni (euro +2,6milioni). Il Patrimonio netto al 31 dicembre 2014 e' pari aeuro 35,5 milioni, in diminuzione rispetto al saldo di euro42,6 milioni del 30 giugno 2014 per effetto principalmentedella perdita del semestre (euro -6,7 milioni), al netto dellevariazioni delle riserve da cash flow hedge (euro +0,1 milioni)e utili/perdite attuariali (euro -0,4 milioni). L'Indebitamentofinanziario netto al 31 dicembre 2014 ammonta a euro 224milioni (euro 206 milioni al 30 giugno 2014). Il peggioramentodi euro 18 milioni e' stato determinato dagli esborsi legatialle Campagne Trasferimenti (euro -18,8 milioni netti), dagliinvestimenti in altre immobilizzazioni (euro -1,2 milioni),dagli anticipi versati a vari fornitori per il ProgettoContinassa (euro -0,7 milioni) e dai flussi delle attivita'finanziarie (euro -4 milioni), parzialmente compensati daiflussi positivi della gestione operativa (euro +6,7 milioni).Nel corso della prima fase della Campagna Trasferimenti laSocieta' ha destinato significative risorse per rafforzareulteriormente la rosa della Prima Squadra, trattenere i talentigia' in organico e porre le basi per i futuri inserimenti digiovani di ottime prospettive. Conseguentemente, il risultatodell'esercizio, ad oggi previsto ancora in perdita, sara'influenzato da incrementi dei costi relativi alla gestionesportiva e dalle variazioni, anche rispetto ai ricavi attesi,che deriveranno dai risultati sportivi effettivamenteconseguiti in Italia e in Europa. Obiettivo della Societa' e'di consolidare il trend di miglioramento dei risultatieconomici evidenziato nel corso degli ultimi tre esercizi. .