Israele: 90enne vota nipote candidato Likud e poi muore

(AGI) - Gerusalemme, 17 mar. - Vota il nipote e poi muore: e'la dolorosa vicenda che ha colpito Zeev Elkin, candidato delLikud, il cui nonno 90enne, Arcadi Warchovski, e' deceduto pocodopo aver espresso il suo voto a un seggio elettorale diGerusalemme. Lo riferisce il New York Times, citando ilquotidiano israeliano Maariv. "Mio nonno e' stato attivo finoall'ultimo giorno della sua vita", ha commentato a caldo Elkin,settimo nella lista elettorale del partito conservatore,ricordando che nell'ultima settimana Warchovski "era ancora ingiro per il quartiere a convincere la gente a votare per ilLikud".

(AGI) - Gerusalemme, 17 mar. - Vota il nipote e poi muore: e'la dolorosa vicenda che ha colpito Zeev Elkin, candidato delLikud, il cui nonno 90enne, Arcadi Warchovski, e' deceduto pocodopo aver espresso il suo voto a un seggio elettorale diGerusalemme. Lo riferisce il New York Times, citando ilquotidiano israeliano Maariv. "Mio nonno e' stato attivo finoall'ultimo giorno della sua vita", ha commentato a caldo Elkin,settimo nella lista elettorale del partito conservatore,ricordando che nell'ultima settimana Warchovski "era ancora ingiro per il quartiere a convincere la gente a votare per ilLikud". Elkin e' stato vice ministro degli Esteri e presidentedella Commissione Affari Esteri e Difesa della Knesset. (AGI).