In un video l'orrore della Camorra, pm "scene raccapriccianti"

(AGI) - Napoli, 24 mar. - "Scene raccapriccianti che danno ilsenso dell'occupazione militare di alcuni quartieri di Napoli".Sono queste le parole di Giuseppe Borrelli, procuratoreaggiunto a Napoli, che ha coordinato il pool di magistrati cheha firmato le richieste di arresto al gip per 63 affiliati a 3clan dei quartieri cittadini Ponticelli, San Giovanni aTeduccio e Barra, per reati di camorra, omicidio, associazionea delinquere, spari, estorsioni, droga. Ed e' la descrizione diimmagini che sono state riprese da microcamere nascoste daicarabinieri a convincere il magistrato che si tratta di sceneimpietose che mostrano

(AGI) - Napoli, 24 mar. - "Scene raccapriccianti che danno ilsenso dell'occupazione militare di alcuni quartieri di Napoli".Sono queste le parole di Giuseppe Borrelli, procuratoreaggiunto a Napoli, che ha coordinato il pool di magistrati cheha firmato le richieste di arresto al gip per 63 affiliati a 3clan dei quartieri cittadini Ponticelli, San Giovanni aTeduccio e Barra, per reati di camorra, omicidio, associazionea delinquere, spari, estorsioni, droga. Ed e' la descrizione diimmagini che sono state riprese da microcamere nascoste daicarabinieri a convincere il magistrato che si tratta di sceneimpietose che mostrano "il dispregio per la vita". Nelleimmagini, uomini che sparano tra palazzine e donne e bambiniche scappano nelle loro abitazioni al parco Conocal diPonticelli dove abitavano affiliati alla cosca dei De Micco,nemici negli affari di droga dei D'Amico. Una occupazionemilitare e illegale anche a Barra. "Abbiamo scoperto che lepalazzine popolari e la loro assegnazione era tutta nelle manidei Cuccaro-Andolfi. Molti affiliati abitavano li' senzaesserne i legittimi assegnatari - spiega il procuratore capoGiovanni Colangelo - abbiamo messo a segno un colpo importante,ma adesso sono le istituzioni a dover fare la loro parte. Nonbastano solo gli arresti, l'occupazione militare del clandovra' trasformarsi in occupazione di legalita' e l'appello e'anche al Comune". (AGI).