Immigrati: Vescovi liguri, Ue ha mostrato cuore duro e disumano

(AGI) - Genova, 21 giu. - "Come regione "di confine" chiediamocon fermezza che l'Europa si coinvolga con fatti concreti,tempestivi e adeguati a questo dramma umanitario e non lascisolo il nostro Paese. E' quanto si legge nel "Messaggio perl'accoglienza dei profughi" redatto e firmato dai Vescoviliguri, a partire dal loro presidente, il cardinale AngeloBagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della CeiSe l'Europa vuole essere "casa comune" deve dimostrarlo, sisottolinea nella nota, come pure la cosiddetta "comunita'internazionale". Finora, ha mostrato un cuore duro eindifferente verso questo esodo forzato e disumano", haaggiunto.

(AGI) - Genova, 21 giu. - "Come regione "di confine" chiediamocon fermezza che l'Europa si coinvolga con fatti concreti,tempestivi e adeguati a questo dramma umanitario e non lascisolo il nostro Paese. E' quanto si legge nel "Messaggio perl'accoglienza dei profughi" redatto e firmato dai Vescoviliguri, a partire dal loro presidente, il cardinale AngeloBagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della CeiSe l'Europa vuole essere "casa comune" deve dimostrarlo, sisottolinea nella nota, come pure la cosiddetta "comunita'internazionale". Finora, ha mostrato un cuore duro eindifferente verso questo esodo forzato e disumano", haaggiunto. "Noi Vescovi delle Diocesi liguri - prosegue ilmessaggio - sentiamo il dovere di rivolgerci ai fedeli, e atutte le persone di buona volonta' della Regione, in meritoalla situazione che si e' creata a seguito dell'onda migratoriadall'Africa e dal Medio Oriente. Tali flussi vedono l'arrivo dimolti profughi, e anche la Liguria, come il resto d'Italia, nee' fortemente interessata. Anche alla nostra terra e' richiestodi accogliere un numero crescente di donne, uomini e minori chesbarcano sulle coste del Paese, visto come "porta d'Europa", daloro sognato come rifugio e speranza. Inoltre, la Liguria e'terra di confine, e alcune zone vivono particolari esperienzedi passaggio verso altre Nazioni europee, passaggi residifficoltosi o, addirittura, impediti". Il documento, datato 16giugno ma reso noto solo oggi, e' firmato, oltre che dalcardinale Bagnasco, anche dal vescovo di Savona-Noli, VittorioLupi, dal vescovo di Albenga-Imperia, Mario Oliveri, dalvescovo di La Spezia-Sarzana-Brugnato, Luigi Ernesto Palletti,dal vescovo di Ventimiglia-Sanremo, Antonio Suetta, dal vescovodi Chiavari, Alberto Tanasini, dal vescovo di Tortona, VittorioFrancesco Viola, dal vescovo coaudiutore Guglielmo Borghetti, edal vescovo ausiliare di Genova, Nicolo' Anselmi. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it