Ilva: Fabio Riva e' in carcere, latitante per 2 anni e mezzo

(AGI) - Taranto, 5 giu. - L'industriale Fabio Riva e' statoarrestato. L'ex vice presidente del gruppo siderurgico RivaFire a cui fa capo l'Ilva di Taranto stasera e' atterrato aRoma Fiumicino con un volo proveniente da Londra dove hatrovato ad attenderlo la Guardia di Finanza che gli hanotificato il mandato di arresto europeo e lo ha prelevato pertrasferirlo nel carcere di Taranto. Fabio Riva, nell'ambito dell'inchiesta sull'Ilva diTaranto, risponde, insieme ad altri, dell'accusa diassociazione a delinquere finalizzata al disastro ambientale,all'avvelenamento di sostanze alimentari e all'omissione dolosadi cautele sui luoghi di lavoro.

(AGI) - Taranto, 5 giu. - L'industriale Fabio Riva e' statoarrestato. L'ex vice presidente del gruppo siderurgico RivaFire a cui fa capo l'Ilva di Taranto stasera e' atterrato aRoma Fiumicino con un volo proveniente da Londra dove hatrovato ad attenderlo la Guardia di Finanza che gli hanotificato il mandato di arresto europeo e lo ha prelevato pertrasferirlo nel carcere di Taranto. Fabio Riva, nell'ambito dell'inchiesta sull'Ilva diTaranto, risponde, insieme ad altri, dell'accusa diassociazione a delinquere finalizzata al disastro ambientale,all'avvelenamento di sostanze alimentari e all'omissione dolosadi cautele sui luoghi di lavoro. L'ordinanza di arresto erastata spiccata per lui il 26 novembre 2012 ma Fabio Riva si erareso irreperibile rifugiandosi a Londra. La giustizia inglese,a fronte della richiesta di estradizione dei giudici diTaranto, ai quali si era poi aggiunta quella dei giudici diMilano per altri reati, aveva detto gia' di si'all'estradizione diversi mesi fa, ma Fabio Riva avevapresentato appello. Il cui esito sarebbe arrivato nei prossimimesi. Fabio Riva sara' interrogato la prossima settimana dal gipdi Taranto, Patrizia Todisco. La stessa imputazione e' rivoltaanche al fratello Nicola, anch'egli amministratore dell'Ilvasino a giugno 2012 - arrestato nel luglio 2012 ai domiciliari -ed era rivolta anche al padre Emilio, leader del gruppodell'acciaio, scomparso ad aprile del 2014. Per Fabio Riva laProcura di Taranto ha chiesto il rinvio a giudizio mentre ilsuo avvocato, nell'udienza preliminare di meta' aprile davantial gup Wilma Gilli, ha chiesto il proscioglimento. I Riva sono ancora proprietari dell'Ilva - della gestioneora si occupa Claudio, fratello di Fabio e Nicola, noncoinvolto pero' nell'inchiesta giudiziaria di Taranto - ma lagestione da giugno 2013, su decisione del Governo, e' nellemani dei commissari pubblici, attualmente Piero Gnudi, CorradoCarrubba ed Enrico Laghi. Prima di loro la gestionecommissariale e' stata retta per un anno da Enrico Bondi ed EdoRonchi. (AGI).