L'eterna giovinezza dei parchi a tema, 5 miliardi per Disneyland Shanghai 

Boom di visitatori nelle "case" di Topolino&Co, gli Universal Studios e Ferrari World trainano il turismo internazionale - FOTOGardaland e i 180 fratelli alla riscossa, divertimento fino a 70 anni

L'eterna giovinezza dei parchi a tema, 5 miliardi per Disneyland Shanghai 
 Shanghai disney resort

Shanghai - Con l'inaugurazione il 16 giugno del Shanghai Disneyland la Cina presenta al mondo il suo più grande parco a tema che vanta un'estensione di 389 ettari. La nuova casa cinese di Topolino e soci ha già battuto diversi record: vanta il castello piu' ampio e piu' alto mai realizzato per un parco tematico (60 metri di torre) ed e' il piu' tecnologicamente avanzato e costoso al mondo, ben 4,8 miliardi di euro. Un investimento che non spaventa certo la Disney che attende solo per il primo anno quasi 15 milioni di visitatori pronti a spendere 50 euro (o 70 euro nei periodi di alta stagione) per entrare nel fiabesco mondo Disney. E non solo: per accontentare tutti i palati, una sezione del parco e' dedicata ai "Pirati dei Caraibi" con tanto di spettacolo dal vivo di Jack Sparrow che mostra le sue abilita' da spadaccino, mentre gli appassionati di fantascienza, in sella a motociclette futuristiche sul tema di Tron, viaggeranno alla velocita' piu' alta mai raggiunta. "Da piccolo guardavo i cartoni di Topolino, non vedo l'ora di incontrarlo dal vivo", ha dichiarato al China Daily un tecnico del parco nella giornata di apertura anticipata del resort per i lavoratori e le loro famiglie.

 Gardaland e i 180 fratelli alla riscossa, divertimento fino a 70 anni

 

 

Luna "dark", il fascino spettrale delle giostre abbandonate (FOTO)

I miliardi per le nuove attrazioni di Shanghai sono solo una piccola parte di quanto investito dalla Disney negli ultimi cinque anni per lanciare nuovi parchi e rilanciare quelli esistenti. Una scommessa che tradotta in denaro equivale a 12 miliardi di euro. Ma qual e' il giro d'affari dei parchi a tema? Non e' facile scoprirlo in quanto molti resort sono privati oppure si trovano in Paesi che non obbligano le societa' a rilasciare i dati finanziari. C'e' solo un modo, secondo gli analisti, per avere un'idea delle dimensioni del business del divertimento a tema: contare il numero di ingressi annuali. E non e' un caso, dunque, se Topolino e Paperino sono i padroni di casa dei primi quattro parchi di divertimento piu' frequentati al mondo, con lo storico Magic Kingdom di Orlando alla guida della classifica con 19 milioni e 300 mila presenze l'anno, un giro di affari di oltre 2,2 miliardi di dollari e una crescita del 17% rispetto all'anno precedente, secondo gli ultimi dati relativi al 2014. La banda Disney tiene banco anche in Europa con Disneyland Paris che resta il parco piu' visitato del Vecchio Continente con una media di 13 milioni di biglietti staccati. Chi cerca altro rispetto ai personaggi di Paperopoli e Topolinia non restera' certo a bocca asciutta. Tra realta' virtuale in 4D ed effetti speciali, i parchi a tema sono sempre piu' tagliati su misura per gli adulti. Lo sanno bene alla Universal, Mecca degli appassionati del cinema che vogliono conoscere tutto cio' che avviene prima del ciak. Dopo gli Studios di Orlando che attirano oltre 8 milioni di cinefili, quelli di Hollywood (6,3 milioni) e Osaka (quasi 12 milioni), la compagnia ha messo sul tavolo 3,3 miliardi di dollari per realizzare un nuovo progetto a Pechino la cui apertura e' prevista per il 2019. Lo stesso budget lo ha stanziato anche la Paramount Pictures per la realizzazione di un nuovo resort fuori Londra.

Disney, per la prima volta dopo 5 anni sotto le attese utili trimestrali

Tra i piu' popolari e frequentati parchi a tema mondiali anche il Seaworld Florida, con 4 milioni di ingressi annuali, e l'Ocean Park di Hong Kong, che continua a registrare una media di 7 milioni di visitatori nonostante le continue polemiche sul maltrattamento di animali. Unico nel suo genere il Ferrari World Abu Dhabi: unico parco al mondo dove gli amanti della velocita' possono spingere il piede sull'acceleratore mettendosi alla prova in pista alla guida di una vera e propria auto di Formula 1. Una passione quella per la rossa di Maranello che accomuna cinque milioni di persone che ogni anno visitano il parco.

 

 

(AGI)