Papa, social non diventino una gogna

Monito di Francesco, no ai linciaggi sul web

Papa, social non diventino una gogna
papa Francesco (afp) 

CdV - No ai linciaggi morali sui social e no a chi utilizza la comunicazione sul web per alimentare sfiducia, odio e paura: e' il messaggio lanciato da Papa Francesco nel messaggio per la Giornata Mondiale delle comunicazioni sociali.
"L'ambiente digitale e' una piazza, un luogo di incontro, dove si puo' accarezzare o ferire, avere una discussione proficua o un linciaggio morale", ha osservato il Pontefice. "Le reti sociali", ha aggiunto, "sono capaci di favorire le relazioni e di promuovere il bene della societa' ma possono anche condurre ad un'ulteriore polarizzazione e divisione tra le persone e i gruppi". Nessuna scomunica per "e-mail, sms, reti sociali, chat", che "possono essere forme di comunicazione pienamente umane". "La rete", infatti, "puo' essere ben utilizzata per far crescere una societa' sana e aperta alla condivisione".
Ma e' tutta la comunicazione che deve essere orientata alla misericordia, a partire da quella dei pastori della Chiesa. "E' auspicabile che anche il linguaggio della politica e della diplomazia si lasci ispirare dalla misericordia, che nulla da' mai per perduto", ha aggiunto Francesco. "La comunicazione", ha osservato, "ha il potere di creare ponti, di favorire l'incontro e l'inclusione, arricchendo cosi' la societa'". (AGI)
.