Il Papa dona a Trump un messaggio su non violenza e l'ulivo di pace

Prima visita del presidente Usa in Vaticano. Trenta minuti di colloquio privato, poi Francesco scende in piazza San pietro

Il Papa dona a Trump un messaggio su non violenza e l'ulivo di pace
Foto: ALESSANDRA TARANTINO/POOL/AFP 
Trump - Papa Francesco (Afp) 

Di prima mattina, la visita del presidente Usa in Vaticano, primo impegno della tappa a Roma del suo primo viaggio all'estero. Con una stretta di mano, Papa Francesco ha accolto, nella Sala del Tronetto, il presidente Donald Trump. Dopo le foto di rito, il Pontefice ha ricevuto Trump nella sua biblioteca privata. 

Il Papa dona a Trump un messaggio su non violenza e l'ulivo di pace
 Vincenzo PINTO / AFP
Trump e Melania in Vaticano accolti dal cardinale Georg Gaenswein (Afp)

Una mezz'ora con Papa Francesco, poi Trump ha incontrato il Segretario di stato 

Il Papa dona a Trump un messaggio su non violenza e l'ulivo di pace
Foto: ALESSANDRA TARANTINO/POOL/AFP 
Trump - Papa Francesco (Afp) 

Il colloquio privato

E' durato circa 30 minuti il colloquio a porte chiuse tra Papa Francesco e il presidente Trump. Dopo l'incontro, nella biblioteca privata del Pontefice, Papa Francesco ha salutato il seguito americano e si è svolto il consueto scambio di doni. Francesco ha mostrato a Trump il messaggio per la Giornata Mondiale della pace 2017, che ha per titolo "La non violenza, stile di una politica per la pace", soffermandosi in particolare su alcuni brani che ha indicato sfogliando il libretto. Gli altri doni del Papa sono stati il medaglione con l'ulivo, "perché - ha detto a Trump - mi piace che voi siete in unione per la pace", e le tre encicliche che sono i documenti programmatici del Pontificato: l'Evangelii gaudium, la Laudato sii e l'Amoris laetitia. 

Trump, non dimenticherò quello che ha detto

Francesco subito in piazza

Concluso l'incontro con Francesco è andato in piazza San Pietro. Come ogni mercoledì il Papa compie un lungo giro in jeep scoperta tra la folla in occasione dell'Udienza Generale. Durante l'organizzazione della visita, lo staff vaticano era stato irremovibile: il Papa non avrebbe spostato l'orario dell'appuntamento del mercoledì.