Il maltempo flagella l'Italia. Traliccio cade su metanodotto

(AGI) - Pineto (Teramo), 6 mar. - Lo smottamento del terrenodovuto alle abbondanti piogge di ieri ha provocato il cedimentodi un traliccio dell'alta

Il maltempo flagella l'Italia. Traliccio cade su metanodotto

(AGI) - Roma, 6 mar. - L'ondata di maltempo che da ieriflagella l'Italia continua a imperversare, soprattutto alCentro. In Abruzzo le emergenze piu' gravi: lo smottamento delterreno dovuto alle abbondanti piogge di ieri ha provocato ilcedimento di un traliccio dell'alta tensione che si e'abbattuto su una condotta del metano a Mutignano, frazionecollinare di Pineto (Teramo). Le scintille hanno innescato unincendio. Le fiamme, alte diversi metri, sono visibilidall'autostrada. L'incidente ha causato sette feriti lievi: loscoppio ha investito tre abitazioni. La deflagrazione hasmembrato parte delle case danneggiando anche le auto in sosta.

Gli occupanti delle altre abitazioni poste nelle vicinanze sonostate cautelativamente fatte evacuare. "Poteva essere unatragedia", ha commentato il sindaco di Pineto, RobertVerrocchio. Chiuse per bufere di neve dalle 4 di stamane leautostrade abruzzesi A24 e A25: la prima e' stata poi riapertaintegralmente attorno alle 11. Il vento, molto, forte hatoccato e superato in alcuni momenti i 140 Km orari. Lavisibilita', ridotta a zero, ha spinto la direzione della Coadella Polizia stradale a chiedere la chiusura al traffico perproblemi di sicurezza. Il tratto interessato dalla tempesta divento e neve e' quello tra la Valle Peligna e la Marsica equello di L'Aquila ovest e Colledara (Teramo). Sempre inAbruzzo, chiuse alcune tratte ferroviarie. In particolaresospeso il traffico ferroviario fra Avezzano e Sulmona, sullalinea Pescara-Sulmona, per alberi sulla sede ferroviaria. E ungruppo di automobilisti e' rimasto bloccato per ore da unabufera di neve nella Marsica. In tutta la regione sono 115milale utenze rimaste senza elettricita'.

Gravi disagi anche inMolise: scuole chiuse, paesi isolati, mezzi pesanti di traversosulle strade, collegamenti marittimi cancellati e arterieallagate. Nella notte, a Campobasso, sono caduti circacinquanta centimetri di neve, ma la situazione piu' difficilesi registra nei comuni interni della provincia di Iserniasepolti dal manto bianco che sfiora i due metri. A Napoli, ilvento forte ha fatto crollare l'impalcatura di un palazzo apoca distanza dal lungomare; molte le auto danneggiate, anchese non si registrano feriti.