Il concertone di Roma 'ponte' con Portella della Ginestra

Scontri a Torino. In Sicilia 10.000 con i sindacati. Il primo maggio al Quirinale

Il concertone di Roma 'ponte' con Portella della Ginestra

Ha preso il via, in una piazza San Giovanni in Laterano già affollata da migliaia di giovani, il Concertone del Primo Maggio promosso da Cgil, Cisl e Uil. Una maratona musicale, ma anche di messaggi per il diritto al lavoro e alla dignità del lavoro. 

Nove ore di fila dedicate alla musica e, al tempo stesso, ai diritti, di giovani e meno giovani. Diritti come il lavoro, come la speranza in un futuro non più fatto di precarietà. E' il Concertone del Primo Maggio a Roma, in piazza San Giovanni in Laterano. Creando una sorta di 'ponte' con Portella della Ginestra, con la principale delle manifestazioni sindacali del Primo maggio con i tre segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, per ricordare il 70esimo anniversario della strage mafiosa contro chi manifestava contro il latifondismo oppressivo.

Promosso da Cgil, Cisl e Uil e organizzato da iCompany e Ruvido Produzioni, l'appuntamento sarà trasmesso in diretta da Rai3 e in HD sul canale 503 a partire dalle 15 e fino a mezzanotte, con conduttori Camila Raznovich e il rapper Clementino. E ci sarà anche quest'anno Radio2 Rai come una delle voci ufficiali dell'evento: dalle 16 fino alle 24, in una staffetta tra conduttori di programmi della rete radiofonica. Nove ore di musica e interventi perché alle otto ore trasmesse in diretta tv si sommerà anche quell'ora di musica mandata in piazza da un dj-set durante la fascia di messa in onda dei tg e quindi non in collegamento con la piazza. "Il lavoro: le radici, il nostro futuro" è il tema di questa 27^ edizione del Concertone. Ad esibirsi saranno gli Editors, Edoardo Bennato, Planet Funk, Public Service Broadcasting, Brunori Sas, Bombino, Levante, Motta, Fabrizio Moro, La Rua, Ermal Meta, Francesco Gabbani (vincitore dell'ultimo Festival di Sanremo), Samuel, Ara Malikian, Marina Rei + Benvegnu, Lo Stato Sociale, Teresa De Sio, Mimmo Cavallaro, Après la Classe, Le Luci della Centrale Elettrica, Ex-Otago, Sfera Ebbasta, Maldestro, Artù, Braschi, Geometra Mangoni, Ladri di Carrozzelle, Orchestra Popolare del Saltarello e Giovanni Guidi. A loro si è aggiunto Rocco Hunt, che in anteprima proporrà il suo nuovo singolo, "Kevvuò".