Il compleanno del Papa che cambia Chiesa

(AGI) - CdV, 17 dic. - "Soffi un po' di vento 'pampero' daqueste parti". Ecco l'augurio che ad alta voce Papa Francescoha rivolto a se stesso per il suo 78esimo compleanno, ilsecondo di questo Pontificato che con la sua sobrieta' nelleforme e con uno spirito di autentica apertura sta cambiando (epurificando) la Chiesa Cattolica. Il riferimento alle grandiondate di freddo che dalla Pampa investono in pieno l'Argentinama anche il bassopiano boliviano orientale, il Paraguay,l'Uruguay e il Brasile meridionale, potrebbe essere dunque riferito alla necessita' di raffreddare gli animi arroventatidi quanti nella

(AGI) - CdV, 17 dic. - "Soffi un po' di vento 'pampero' daqueste parti". Ecco l'augurio che ad alta voce Papa Francescoha rivolto a se stesso per il suo 78esimo compleanno, ilsecondo di questo Pontificato che con la sua sobrieta' nelleforme e con uno spirito di autentica apertura sta cambiando (epurificando) la Chiesa Cattolica. Il riferimento alle grandiondate di freddo che dalla Pampa investono in pieno l'Argentinama anche il bassopiano boliviano orientale, il Paraguay,l'Uruguay e il Brasile meridionale, potrebbe essere dunque riferito alla necessita' di raffreddare gli animi arroventatidi quanti nella Curia Romana in tutti i modi cercano di opporsial rinnovamento e alla pulizia. A dare lo spunto a Francescoper questo auspicio e' stata la "milonga piu' grande del mondo"che per festeggiare Francesco hanno improvvisato in piazza SanPietro e piazza Pio XII oltre 2000 ballerini di tango. Eproprio dell'America Latina, arrivano gli auguri piu' incisivi,per bocca del cardinale brasiliano Claudio Hummes, presidentedella Commissione Episcopale per l'Amazzonia, nonche' vicino diposto del cardinale Bergoglio in Conclave (al quale raccomando'"non dimenticarti i poveri", risultando decisivo per la sceltadel nome Francesco): "siamo accanto a lui per partecipare aquesta riforma e siamo sempre molto solidali con lui.Formuliamo per lui i voti che abbia buona salute sempre, cheDio lo consoli sempre, che Dio gli dia il coraggio e la forzaper andare avanti. E anche, che abbia la gioia e la felicita',in questo lavoro che e' sempre difficile e molto faticoso,questo suo ministero petrino. Noi vogliamo abbracciarlo,baciarlo e pregare per lui in modo molto speciale". In piazza San Pietro - prima dell'Udienza Generale -Francesco ha anche spento le candeline su una torta glassata dibainco e azzurro, i colori della sua Argentina e ha ricevutodiversi doni, tra i quali 8 girasoli portati dai clochard dellazona e 800 kg di pollame da una cooperativa spagnola che havoluto aiutare in questo modo le mense della Caritas di Roma.Un dono molto gradito e' stata anche la possibilita' cheFrancesco ha avuto proprio oggi di raddoppiare il numero diecomponenti della Commissione anti-pedofilia presieduta dalcardinale Sean O'Malley, nella quale e' stato inserito anchePeter Saunders, vittima di abusi come la Marie Collins, che eragia' annoverata dall'inizo. E proprio per le sofferenze deibambini il Papa si e' commosso davanti alla folla dei fedeli, quando ha invocato: "Il Signore converta i cuori dei violentiche non si fermano neppure davanti ai bambini" esortando a"pregare insieme per le vittime dei disumani atti terroristiciin Australia, Pakistan e Yemen". "Il Signore - ha aggiunto -accolga nella sua pace i defunti e conforti i familiari dellevittime". (AGI) .