"I segreti di Bologna", ne parlano Priore, Satta e Iannini

Giovedì a Roma la presentazione del volume edito da Chiarelettere sulla strage del 2 agosto 1980

"I segreti di Bologna", ne parlano Priore, Satta e Iannini
 Libro strage bologna

Roma - Il Lodo Moro e la doppia anima degli 007 italiani. La fine della "solidarieta' nazionale" e la 'svolta' atlantista di Francesco Cossiga. Gli equilibri della Guerra Fredda e il conflitto segreto nel Mediterraneo. E soprattutto quella raffica di avvenimenti, tremendamente concatenati, che nell'estate del 1980 culminarono nella strage piu' sanguinosa della storia italiana. "I segreti di Bologna", il libro inchiesta di Rosario Priore e Valerio Cutonilli (Chiarelettere, 274 pagg.), saranno al centro, giovedi' 29 settembre alle 18, di un convegno al Roma Meeting Center (via Sant'Ippolito 15, ore 18). Tra i relatori, oltre ai due autori, lo storico Vladimiro Satta, il magistrato Augusta Iannini e lo scrittore Nicola De Palo, cugino della giornalista Maria Grazia De Palo, scomparsa a Beirut nel 1980 assieme al collega Italo Toni. Modera Federico Vespa.

"Fu bomba fedayyin ma bersaglio era un altro", la verità di Priore e Cutonilli

La strage a Bologna forse avvenne per errore: non era la stazione del capoluogo emiliano l'obiettivo scelto da chi trasportava quell'ordigno, detonato prima del dovuto. Ma in quell'agosto di 36 anni fa, i fedayyin del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina volevano punire l'Italia. E i nostri servizi segreti ritenevano un loro attacco ormai imminente. Bologna fu cosi' il tragico esito di una 'partita a scacchi' giocata e persa dal nostro Paese contro il terrorismo.

"Non e' mai troppo tardi per raccontare la verita', non e' mai troppo tardi per mettere insieme tutti i tasselli di un mistero di Stato", sottolineano Priore e Cutonilli che, con l'occasione, replicheranno per la prima volta all'onorevole Paolo Bolognesi, presidente dell'Associazione dei familiari delle vittime e strenuo difensore della ricostruzione giudiziaria di quel tragico 2 agosto 1980. (AGI)