Gtech: Legnini (Mef), la tassazione delle attivita' italiane restera' in Italia

Ancora in calo nel pomeriggio il titolo di GTech, che segna unribasso dello 0,55% a quota 18,17 euro. Il sottosegretarioGiovanni Legnini all'Economia e Finanze ha confermato che entroil primo o secondo trimestre del 2015 si completera' la fusionecon IGT che portera' alla quotazione di una societa' nuova aWall Street e al delisting della societa' stessa da PiazzaAffari. A seguito di interpellanza parlamentare Legnini haevidenziato che in base all'articolo 1 comma 78 lettera B dellalegge 220 del 2010, la sede del concessionario quale Gtech,("se in Italia all'atto dell'aggiudicazione della concessione")sara' mantenuta

Ancora in calo nel pomeriggio il titolo di GTech, che segna unribasso dello 0,55% a quota 18,17 euro. Il sottosegretarioGiovanni Legnini all'Economia e Finanze ha confermato che entroil primo o secondo trimestre del 2015 si completera' la fusionecon IGT che portera' alla quotazione di una societa' nuova aWall Street e al delisting della societa' stessa da PiazzaAffari. A seguito di interpellanza parlamentare Legnini haevidenziato che in base all'articolo 1 comma 78 lettera B dellalegge 220 del 2010, la sede del concessionario quale Gtech,("se in Italia all'atto dell'aggiudicazione della concessione")sara' mantenuta nel territorio, anche a fini fiscali. Legniniha anche evidenziato che ai Monopoli e' stata avanzatarichiesta di trasferimento del ramo d'azienda che detieneconcessione e altri concessionari a una nuova holding ItalianHolding controllata a sua volta da una societa' straniera didiritto inglese. L'agenzia delle Dogane e dei Monopoli haprecisato che sia le concessionarie che la loro controllantesaranno stabilite in Italia e quindi i proventi sarannoattratti nel regime impositivo nazionale. .