Tutti i fact-checker del mondo si incontrano a Roma

La Capitale, fino al 22 giugno, ospita il convegno internazionale Global Fact V. E ci saremo anche noi

Tutti i fact-checker del mondo si incontrano a Roma

Da domani al 22 giugno Roma ospita il Global Fact V, convegno internazionale dedicato al fact-checking. Il summit, giunto alla sua quinta edizione, riunisce i rappresentanti di decine di progetti di fact-checking provenienti da tutto il mondo, giornalisti, operatori dell'informazione, rappresentanti delle societa' tecnologiche e ricercatori. Partecipano settanta diverse organizzazioni e oltre duecento di giornalisti e analisti in un clima di formazione e confronto. L'evento è organizzato dall'International Fact-Checking Network, che ha sede presso il Poynter Institute di St. Petersburg (Florida) in collaborazione con diversi partner internazionali tra cui gli italiani Pagella Politica e AGI. La sede è la St. Stephen School, una tra le piu' rinomate scuole internazionali della capitale.

Il primo Global Fact-Checking Summit si è tenuto a Londra quattro anni fa, quando il fact-checking era ancora relativamente poco conosciuto a livello globale. Da allora il numero dei progetti è triplicato, raggiungendo i 149 attivi oggi in circa cinquanta Paesi: dall'argentino Chequeado ad Africa Check, dal britannico Full Fact alle sezioni di fact-checking di Liberation e Le Monde.

L'agenda dell'evento di Roma prevede tre giornate di incontri, lezioni, workshop e momenti di condivisione. I temi spazieranno dalla sperimentazione di nuovi format a come raggiungere gli utenti scettici, dall'introduzione di nuovi metodi per accelerare il controllo di fonti e dati alle partnership con le piattaforme digitali. Non mancheranno poi momenti dedicati a conferenze e interviste, con il coinvolgimento di personalità internazionali e rappresentanti dei più importanti media globali come, tra gli altri, Tessa Lyons, Product Manager di Facebook, Milena Marin, leader di Amnesty Decoder per Amnesty International, Charlotte McDonald, fact-checker per BBC, Glenn Kessler del Washington Post, Riccardo Luna e Marco Pratellesi, rispettivamente direttore e condirettore di AGI, e molti altri.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it