Gay: coppie sposate pronte ad andare in Europa, anche contro Pd

(AGI) - Milano - I gay italiani che stanno lottandoper le trascrizioni dei loro matrimoni contratti all'esterosono pronti a sbarcare in  [...]

Gay: coppie sposate pronte ad andare in Europa, anche contro Pd
(AGI) - Milano, 19 nov. - I gay italiani che stanno lottandoper le trascrizioni dei loro matrimoni contratti all'esterosono pronti a sbarcare in Europa, anche contro il Pd di MatteoRenzi, reo di avallare le prese di posizione del ministrodell'Interno, Angelino Alfano. Con una petizione che sara'inviata a tutti gli europarlamentari del gruppo dei socialistie dei democratici, agli ambasciatori, ai centri di cultura comele universita', ai media stranieri e alle multinazionali che sisono mostrate sensibili al tema, uniti sotto l'insegna 'Loveout law, - Same love, same rights', le coppie milanesi hannodeciso di appellarsi alla comunita' internazionale per'smascherare' la politica "oscurantista" portata avanti dalGoverno fino a chiedere l'espulsione del Pd dal gruppo europeoper "incongruenza con i valori fondanti e fondamentali deisocialisti e democratici". Nella petizione si torna a chiedereal Parlamento italiano di approvare una legge entro la finedell'anno visto che "stando alle dichiarazioni dei leader dipartito il 78% dei parlamentari sarebbe pronto a votarlasubito"; il passo successivo, qualora Renzi continuasse aignorare l'istanza dei cittadini gay, le coppie chiedonoappunto "al presidente del gruppo dell'alleanza progressistadei socialisti e dei democratici, Gianni Pittella, di espellereil Pd". "Abbiamo un presidente del consiglio - hanno spiegato -che vuole presentarsi come il nuovo corso ma poi si presta apolitiche oscurantiste: il Governo ci prospetta una legge vagain tempi vaghi, nel frattempo entra a gamba tesa attraverso ilministro dell'Interno e i prefetti senza che il premier siaintervenuto per sconfessarlo. Il Pd ha la pattuglia piu'importante di europarlamentari ma e' l'unico partito che neifatti non e' portatore di politiche di uguaglianza. Forse inEuropa non se ne rendono conto e, per questo, ora andiamo abussare fuori dall'Italia perche' siamo cittadini europei manon abbiamo gli stessi diritti degli altri". La campagna verra'supportata sui social e in rete attraverso la diffusione di seiclip realizzate dalla videomaker Manuela Rossi in cui le coppiemilanesi sposate all'estero vengono colte in momenti della loroquotidianita' per poi improvvisamente sparire: "mostriamoquello che la politica vorrebbe che succedesse - ha spiegato larealizzatrice -, ovvero che il problema smettesse di esistere".(AGI).