Garlasco: troppo poco Dna sotto unghie di Chiara, esame incompleto

(AGI) - Milano - Non c'era abbastanza Dna nelmateriale biologico rintracciato sui frammenti delle unghie diChiara Poggi per poterlo comparare, con  [...]

(AGI) - Milano, 11 set. - Non c'era abbastanza Dna nelmateriale biologico rintracciato sui frammenti delle unghie diChiara Poggi per poterlo comparare, con affidabilita'scientifica, con quello di Alberto Stasi. E' questo l'esitodell'esame che si e' svolto nella sede del Dipartimento discienza e salute dell'Universita' di Genova nell'ambito delprocesso d'appello-bis che vede imputato Stasi per l'omicidiodi Chiara Poggi avvenuto a Garlasco il 13 agosto 2007.

"Cinque marcatori del dna estratto dai reperti trovati suChiara Poggi sono compatibili con Alberto Stasi ma potrebberoessere di chiunque. Al momento non e' un dato significativo.Vedremo cosa verra' scritto nella perizia. Qualunque esame e'utile, verificheremo in sede di deposito". Lo ha detto l'avvocato Angelo Giarda, il difensore di Alberto Stasi,accusato di avere ucciso la fidanzata Chiara Poggi nel 2008nella villetta della ragazza, a Garlasco. Giarda era presenteai lavori dei periti che si sono svolti all'Universita' diGenova, con il coordinamento del dottor Francesco De Stefano,nominato dalla Corte d'assise d'appello di Milano di fronte acui Stasi e' imputato. "La comparazione e' stata fatta supochissimi marcatori che sono comuni a quelli di un sacco dialtre persone - ha concluso Giarda - I marcatori in totalesono 17, ma per una validita' concreta ne servono almeno lameta' piu' uno. Questo esame ha validita' statistica ma non intermini processuali". (AGI)