Garlasco: pg, impronte dimostrano Stasi lavo' mani dopo omicidio

(AGI) - Milano, 24 nov. - Alberto Stasi si lavo' le manisporche di sangue dopo avere ucciso Chiara Poggi. E' quanto hasostenuto il pg di Milano Laura Barbaini nella requisitoria altermine della quale ha chiesto 30 anni di carcere per l'exstudente bocconiano. A sostegno di questo ragionamento, cherappresenta uno degli elementi di maggiore novita' emersi oggidalla ricostruzione dell'accusa, il pg ha portato unafotografia agli atti dell'inchiesta. In questa immagine sivedono le impronte di 4 dita insanguinate (escluso il pollice)sulla spalla sinistra della maglia del pigiama rosa indossatodalla ragazza al momento

(AGI) - Milano, 24 nov. - Alberto Stasi si lavo' le manisporche di sangue dopo avere ucciso Chiara Poggi. E' quanto hasostenuto il pg di Milano Laura Barbaini nella requisitoria altermine della quale ha chiesto 30 anni di carcere per l'exstudente bocconiano. A sostegno di questo ragionamento, cherappresenta uno degli elementi di maggiore novita' emersi oggidalla ricostruzione dell'accusa, il pg ha portato unafotografia agli atti dell'inchiesta. In questa immagine sivedono le impronte di 4 dita insanguinate (escluso il pollice)sulla spalla sinistra della maglia del pigiama rosa indossatodalla ragazza al momento del delitto. Quattro impronte di cuinon si e' trovata la 'firma' per un errore degli investigatoriche girarono il cadavere, facendo cosi' imbrattaretutto il pigiama di sangue ed eliminando i nitidi segni delledita visibili nella foto. Adesso il pg valorizza questeimpronte collegandole a un altro elemento gia' noto, lapresenza di impronte di Stasi miste al sangue di Chiara suldispenser nel bagno della villetta di via Pascoli dove laragazza venne assassinata. .