Fori Imperiali da Oscar, le nuove luci saranno firmate da Storaro

(AGI) - Roma, 16 set. - Luci da Oscar per i Fori Imperiali, cheentro il 21 aprile 2015, ricorrenza del Natale di Roma, sarannodotati di un impianto d'illuminazione artistica permanente: afirmare il progetto, come ideatore luministico e supervisoreartistico, sara' Vittorio Storaro (vincitore di tre premi Oscarcome direttore della fotografia dei film Apocalypse Now, Reds eL'ultimo Imperatore), mentre la direzione artistica sara'affidata a Francesca Storaro, architetto e lighting designer. L'iniziativa, sostenuta da Unilever Italia, e' stata presentataoggi dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, e riguardera' il Forodi Augusto, il Foro di Nerva

(AGI) - Roma, 16 set. - Luci da Oscar per i Fori Imperiali, cheentro il 21 aprile 2015, ricorrenza del Natale di Roma, sarannodotati di un impianto d'illuminazione artistica permanente: afirmare il progetto, come ideatore luministico e supervisoreartistico, sara' Vittorio Storaro (vincitore di tre premi Oscarcome direttore della fotografia dei film Apocalypse Now, Reds eL'ultimo Imperatore), mentre la direzione artistica sara'affidata a Francesca Storaro, architetto e lighting designer. L'iniziativa, sostenuta da Unilever Italia, e' stata presentataoggi dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, e riguardera' il Forodi Augusto, il Foro di Nerva e il Foro di Traiano: tra gliinterventi, un'onda di luce che sale dalla terra avvolgera' iltempio di Marte Ultore, mentre una serie di luci con assettounilaterale illumineranno dal basso verso l'alto lo spazio dovesorgeva il tempio di Minerva; attorno alla Colonna Traiana sieleveranno due cerchi concentrici di luci selettive, chesottolineeranno luministicamente l'intero racconto delle gestaepiche dell'imperatore. "Si tratta di un progettostraordinario, e di un altro passo importantissimo per lavalorizzazione di un'area che e' patrimonio dell'umanita' e chenessuno al mondo, possedendola, terrebbe al buio di notte",afferma il sindaco di Roma, parlando di "un interventostrategico per questa amministrazione che ha l'obiettivo direstituire prima di tutto ai romani, e poi anche al mondo, unpatrimonio storico e culturale unico che puo' rappresentare unformidabile volano per l'economia". (AGI).