Fincantieri: Mou con Carnival Corporation e China State Shipbuil Corporation

FINCANTIERI protagonista dello sviluppo della crocieristicacinese.Storici accordi raggiunti con Carnival Corporation eChina State Shipbuilding Corporation. Trieste, 21 novembre2014Fincantieri, leader nella costruzione di navi da crociera,ha firmato due memorandum d'intesa, rispettivamente conCarnival Corporation, la piu' grande compagnia crocieristica almondo, e con China CSSC Holdings Limited, controllata di CSSC(China State Shipbuilding Corporation), il maggioreconglomerato cinese di settore, che opera in diversi compartidella cantieristica.Questi accordi, di portata storica, sonovolti ad esplorare la possibilita' di una joint venture nellecostruzioni navali nel settore cruise per il mercato cinese,che si configurerebbe come una collaborazione

FINCANTIERI protagonista dello sviluppo della crocieristicacinese.Storici accordi raggiunti con Carnival Corporation eChina State Shipbuilding Corporation. Trieste, 21 novembre2014Fincantieri, leader nella costruzione di navi da crociera,ha firmato due memorandum d'intesa, rispettivamente conCarnival Corporation, la piu' grande compagnia crocieristica almondo, e con China CSSC Holdings Limited, controllata di CSSC(China State Shipbuilding Corporation), il maggioreconglomerato cinese di settore, che opera in diversi compartidella cantieristica.Questi accordi, di portata storica, sonovolti ad esplorare la possibilita' di una joint venture nellecostruzioni navali nel settore cruise per il mercato cinese,che si configurerebbe come una collaborazione trilaterale senzaprecedenti per la realizzazione delle prime navi da crocieramai costruite in Cina.Piu' in particolare, Fincantierilavorera' con CSSC per sviluppare la capacita' cantieristicadella Cina nel comparto crocieristico. Infatti, sulla basedella propria esperienza come uno dei piu' grandi cantierinavali al mondo, Fincantieri fornira' servizi specialistici ecomponentistica a supporto dei cantieri di CSSC.Carnivalinvece, lavorando con CSSC e Fincantieri, contribuira' con lapropria esperienza a creare una vision, la definizione e lespecifiche per le navi che saranno costruite in Cina.IlMinistero Cinese dei Trasporti (MOT) prevede che la Cina sara'nei prossimi anni il secondo mercato crocieristico al mondodopo gli Stati Uniti, sulla spinta della crescita economica,dell'incremento del potere d'acquisto dei consumatori cinesi edella domanda interna in questo settore. La Cina potrebbecontare 4,5 milioni di passeggeri entro il 2020, secondo lestime del MOT, ed e' possibile che grazie a questo trenddiventi il primo mercato in assoluto.Le potenzialicollaborazioni come quelle tra Fincantieri, Carnival e CSSC,sono volte a supportare le politiche di espansione nel settorecrocieristico del MOT e l'aumento di tutto il turismo inCina."Questo nuovo accordo con Fincantieri, che segue quelloche abbiamo sottoscritto con CSSC il mese scorso, ci da'l'opportunita' di lavorare con il nostro partner di lunga dataper esplorare una joint venture che potrebbe cambiare persempre il panorama delle costruzioni navali in Cina" hadichiarato Arnold Donald, Amministratore delegato di CarnivalCorporation. "Abbiamo lavorato approfonditamente percomprendere le ambizioni cinesi nel comparto crocieristico, eoggi collaboriamo con due dei maggiori costruttori al mondo,Fincantieri e CSSC, per creare una realta' di primo piano cheacceleri negli anni a venire la crescita e la domanda nellecrociere in Cina".Giuseppe Bono, Amministratore delegato diFincantieri, ha commentato: "Questi accordi con Carnival, a cuisiamo legati da una consolidata partnership, e con CSSC,testimoniano la nostra determinazione nel perseguire unastrategia che affermi Fincantieri sempre piu' come un playerglobale e di riferimento nel settore, con una presenza forte intutti quei mercati che assicurano un futuro nel nostrobusiness. Infatti nuovi scenari internazionali vannodelineandosi, e con essi nuove sfide si aggiungono a quelle delpresente, e siamo felici di contribuire assieme a Carnival allosviluppo della capacita' cantieristica della Cina per ilmercato cinese. Per questo il nostro impegno deve essere ancorpiu' grande, per metterci in condizione di cogliereopportunita' come queste e continuare ad essere un esempiodell'italianita' nel mondo". .