Fiera Milano: piano industriale 2015-2018 e dati 2014

FIERA MILANO: il consiglio di amministrazione comunica le lineestrategiche del piano industriale 2015-2018 e approva larelazione finanziaria annuale 2014.'¢ Nel 2015, primo anno delPiano 2015-2018, attesi, a livello consolidato, Ricavi inmiglioramento ad oltre 330 milioni di euro con un MargineOperativo Lordo del 10%. Nel primo bimestre 2015 forte crescitadei dati gestionali: ricavi a oltre 50 milioni di euro, increscita per oltre il 50%, e MOL in crescita di circa 15milioni di euro rispetto al corrispondente bimestre del 2014.'¢Tre le linee strategiche del Piano Industriale 2015-2018: ?rafforzamento della leadership delle manifestazioni

FIERA MILANO: il consiglio di amministrazione comunica le lineestrategiche del piano industriale 2015-2018 e approva larelazione finanziaria annuale 2014.'¢ Nel 2015, primo anno delPiano 2015-2018, attesi, a livello consolidato, Ricavi inmiglioramento ad oltre 330 milioni di euro con un MargineOperativo Lordo del 10%. Nel primo bimestre 2015 forte crescitadei dati gestionali: ricavi a oltre 50 milioni di euro, increscita per oltre il 50%, e MOL in crescita di circa 15milioni di euro rispetto al corrispondente bimestre del 2014.'¢Tre le linee strategiche del Piano Industriale 2015-2018: ?rafforzamento della leadership delle manifestazionidirettamente organizzate HOST, la mostra internazionaledell'ospitalita' professionale, TUTTOFOOD (alimentare) e HOMI(lifestyle e interior design), che accresceranno lapenetrazione nei settori merceologici rappresentati e il tassodi internazionalita' di espositori e buyer; ? sviluppo delbusiness internazionale, attraverso accordi con primari partnerlocali finalizzati allo sviluppo di HOMI in Russia e StatiUniti e di HOST e TUTTOFOOD in Cina; ? massima valorizzazionedelle attivita' sinergiche al business fieristico: maggiorepenetrazione dei servizi di allestimento sia nel settorefieristico sia in quello congressi ed eventi; sviluppo deiservizi digitali di supporto alle manifestazioni, tra cui lapiattaforma di matchmaking e i portali editoriali esistenti;ampliamento della quota di mercato dei congressi di grandidimensioni.'¢ Vinte le gare per l'allestimento e la gestionedelle attivita' del Centro Congressi e dell'Auditorium di Expo2015.'¢ Nel 2014 Ricavi consolidati a 245,5 milioni di euro,stabili rispetto al 2013 (245,1 milioni). I Ricavidell'esercizio beneficiano della maggiore attivita'congressuale e del buon andamento della domanda di spaziespositivi all'estero per la presenza delle manifestazionibiennali FISP e Fesqua in Brasile. D'altra parte riflettono laflessione in Italia dei metri quadrati espositivi occupati,dovuta all'assenza di importanti manifestazioni biennalidirettamente organizzate e alla minore domanda di spazi dialcune mostre annuali. Tale andamento e' stato in partecompensato dalla presenza delle manifestazioni "biennali annopari" quali Mostra Convegno Expocomfort e Xylexpo e dalla primaedizione a Milano di Lineapelle.'¢ MOL consolidato di -3,3milioni di euro contro 2,2 milioni nell'esercizio precedente.La variazione e' prevalentemente dovuta all'incremento deicosti correlati al rilancio e internazionalizzazione di HOMI ead alcuni costi non ricorrenti riconducibili allariorganizzazione delle societa' brasiliane.'¢ EBIT consolidatodi -18,8 milioni di euro, con una differenza negativa di 1,7milioni rispetto al 2013, penalizzato anche dalla svalutazionedi alcune testate editoriali.'¢ Risultato netto consolidatonegativo per 19,1 milioni di euro, con una differenza negativadi 2,5 milioni rispetto al 2013, di riflesso all'andamentodell'EBIT'¢ Fiera Milano SpA incorre nelle condizioni previsteall'art. 2446 del codice civile. I dati previsionali perl'esercizio 2015 consentono di prevedere che la Societa' possaripristinare il capitale al di sopra della soglia dei dueterzi, a meno di eventi o situazioni allo stato nonprevedibili. Milano, 20 marzo 2015. Il Consiglio di Amministrazione diFiera Milano SpA, riunitosi sotto la presidenza di MichelePerini, ha approvato la Relazione Finanziaria Annuale perl'esercizio chiuso al 31 dicembre 2014. Il progetto di bilancioverra' sottoposto all'Assemblea degli Azionisti che si terra'in unica convocazione il 29 aprile prossimo alle ore 14:30,presso l'Auditorium del quartiere espositivo a Rho.I datigestionali preliminari relativi al primo bimestre del 2015evidenziano ricavi consolidati superiori a 50 milioni di euro,in crescita di oltre il 50% rispetto al primo bimestre 2014, eun MOL di circa 7 milioni di euro, in forte crescita rispetto a-8 milioni del corrispondente periodo. Il consistentemiglioramento e' attribuibile principalmente alla presenza, perla prima volta, nel quartiere fieramilano delle manifestazioniLineapelle 1A' semestre, Simac Tanning-Tech e Myplant&Garden, all'anticipo di Micam primavera, Mipel primavera eMido, oltre che al miglioramento delle manifestazioni annuali,in particolare dell'edizione di gennaio di HOMI. PREVEDIBILE EVOLUZIONE DELLA GESTIONELa difficile situazione economica del Paese e il calendariomanifestazioni sfavorevole, hanno influito sulla performancedella Capogruppo e del Gruppo nell'esercizio 2014. Inparticolare, il bilancio della Capogruppo mostra una perditapari a 30,7 milioni di euro, risentendo anche di rettifiche divalore delle partecipazioni di alcune controllate per 14,9milioni di euro, mentre il bilancio consolidato mostra unaperdita pari a 19,1 milioni di euro, penalizzato anche dallasvalutazione di immobilizzazioni immateriali per 3,6 milioni dieuro. Di conseguenza il capitale sociale della capogruppo e'diminuito di oltre un terzo e la Societa' si trova nellasituazione di cui all'articolo 2446 del c.c. In tale difficile contesto l'attivita' espositiva nei primimesi dell'esercizio in corso ha evidenziato incoraggiantisegnali positivi, che avvalorano le previsioni - contenute nelpiano quadriennale - di una svolta nel 2015, che beneficera'non solo della ripresa economica, considerata ormai moltoprobabile, ma anche di un calendario mostre particolarmentefavorevole, per via della presenza delle importantimanifestazioni proprietarie HOST e TUTTOFOOD e di eventipluriennali, tra cui la manifestazione mondiale delle macchinetessili ITMA e la mondiale delle macchine utensili EMO, oltreche della presenza di Expo 2015. Cio' giustifica la previsione per l'esercizio in corsocontenuta nel Piano quadriennale 2015-2018, approvato il 27febbraio scorso dal Consiglio di Amministrazione, che evidenziauna crescita del fatturato, un ritorno all'utile e un andamentodel fabbisogno finanziario in coerenza con le previsioni diaumento del fatturato e degli investimenti. I dati previsionali per l'esercizio 2015 contenuti nelpiano, che riflettono la situazione di calendario e le azionisopra descritte, consentono di prevedere che la Societa' possaripristinare il capitale al di sopra della soglia dei dueterzi, pur evidenziando che il manifestarsi di eventi osituazioni allo stato non prevedibili potrebbero condizionareil pieno raggiungimento dello stesso. Sotto il profilo finanziario la Societa' ed il gruppostanno attualmente continuando a far fronte alle proprieordinarie esigenze di capitale circolante attraversofinanziamenti bancari a breve e a medio periodo. Conriferimento alle attuali previsioni di fabbisogno di cassa,sono in corso di analisi le modalita' volte a far fronte alperiodo di maggior fabbisogno, che si potrebbe concretizzare incorrispondenza dei mesi estivi. In ogni caso non si prevedonosituazioni tali da richiedere interventi straordinari rispettoalle ordinarie iniziative di gestione finanziaria di breve emedio periodo. Sulla base di quanto sopra descritto con riferimento alleprevisioni economiche di budget e piano e tenuto conto delleprevisioni di andamento del capitale circolante e dellasituazione finanziaria e patrimoniale, il bilancio d'esercizioe consolidato sono stati redatti nella prospettiva dellacontinuita' aziendale. SimoneFerradini.