Fiat: crescono del 2, 8% le immatricolazioni in italia a giugno,

Dopo il calo di maggio, il mercato dell'auto in Italia haregistrato una crescita del 3,8 per cento, con oltre 127 milaimmatricolazioni. Nel primo semestre dell'anno le registrazionisono state poco meno di 757 mila, il 3,3 per cento in piu'rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Va segnalato cheanche questo mese ' come per tutto il 2014 ' e' il canalenoleggio (+19,1 per cento nel semestre) a guidare il trend dicrescita del mercato, mentre le vendite ai privati sonosostanzialmente in calo: -1,2 per cento nei primi sei mesi del2014. Fiat Chrysler Automobiles ha

Dopo il calo di maggio, il mercato dell'auto in Italia haregistrato una crescita del 3,8 per cento, con oltre 127 milaimmatricolazioni. Nel primo semestre dell'anno le registrazionisono state poco meno di 757 mila, il 3,3 per cento in piu'rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Va segnalato cheanche questo mese ' come per tutto il 2014 ' e' il canalenoleggio (+19,1 per cento nel semestre) a guidare il trend dicrescita del mercato, mentre le vendite ai privati sonosostanzialmente in calo: -1,2 per cento nei primi sei mesi del2014. Fiat Chrysler Automobiles ha immatricolato in giugno34.500 vetture, il 2,8 per cento in piu' rispetto allo stessomese del 2013, per una quota del 27,1 per cento, 0,3 puntipercentuali in meno rispetto a giugno dell'anno scorso. Neiprimi sei mesi del 2014 le registrazioni di Fiat ChryslerAutomobiles sono state 212 mila e la quota e' stata del 28 percento. Rispetto al primo semestre del 2013, i volumi sonocalati dello 0,6 per cento e la quota e' scesa di 1,1 puntipercentuali. Il marchio Fiat a giugno ha immatricolato quasi 27mila vetture, il 4,7 per cento in piu' rispetto a un anno fa.La quota e' stata del 21 per cento (+0,2 punti percentuali neiconfronti di giugno 2013. Nel primo semestre del 2014 Fiat haimmatricolato 161 mila vetture, lo 0,7 per cento in piu'rispetto al 2013, per una quota del 21,3 per cento, in calo di0,6 punti percentuali. Tra i modelli vanno segnalati gli ottimirisultati raggiunti dalla Panda, ancora una volta la vetturapiu' venduta con oltre 8.600 immatricolazioni e una quota del37,1 nel segmento. Insieme, Panda e 500 (seconda assoluta pervendite nel mese) detengono una quota nel segmento A del 62,1per cento. Molto bene anche la 500L, terza nella top ten checon oltre 5 mila immatricolazioni ha una quota nel suo segmentodel 51,5 per cento. Complessivamente la famiglia 500 (berlina,cabrio, L, Trekking e Living) ha chiuso giugno con i miglioririsultati mai ottenuti nel mese e nell'anno. Positivi risultatianche per Freemont e Qubo, primi nei loro segmenti con unaquota rispettivamente del 20,4 e del 32,7 per cento. Lancia agiugno con quasi 4.700 immatricolazioni (-1,5 per centorispetto a un anno fa) ha ottenuto il 3,65 per cento di quota,0,2 punti percentuali in meno nel confronto con lo stesso mesedel 2013. Nel progressivo annuo sono state 30.300 le Lanciaregistrate (il 5,7 per cento in meno in confronto ai primi seimesi del 2013) e la quota e' stata del 4 per cento, rispetto al4,4 dell'anno scorso. Continuano gli ottimi risultati raggiuntida Ypsilon. Infatti, oltre a confermarsi tra le vetture piu'"scelte" dal pubblico (e' tra le piu' vendute nel segmento B),la city car Lancia a giugno ha ottenuto una quota nel suosegmento dell'11,7 per cento, rispetto allo 10,8 per centodello scorso anno. Con 2.400 immatricolazioni (-14,4 per centoin confronto a un anno fa) Alfa Romeo ha chiuso giugno con unaquota dell'1,9 per cento, in calo di 0,4 punti percentualirispetto allo stesso mese del 2013. Il calo delle vendite e'stato causato dalla riduzione, rispetto all'anno scorso, dellafornitura sul canale noleggio a breve termine. Molto interesseha sollevato la nuova gamma Quadrifoglio Verde di MiTo eGiulietta, con una forte affluenza nelle concessionarie adimostrazione dell'elevato interesse verso le motorizzazionipiu' performanti del brand. Nei primi sei mesi del 2014 ilmarchio ha immatricolato piu' di 16 mila vetture (meno 9,6 percento) per una quota del 2,2 per cento, in calo di 0,3 puntipercentuali. Ancora una volta Jeep ottiene un risultatodecisamente positivo. Infatti, le immatricolazioni a giugnosono state 684, il 43,1 per cento in piu' rispetto a un annofa, per una quota dello 0,5 per cento (+0,15 puntipercentuali). Nel primo semestre dell'anno sono state piu' di4.300 le Jeep immatricolate in Italia, il 36,1 per cento inpiu' rispetto ai primi sei mesi del 2013, per una quota dello0,6 per cento in crescita di 0,1 punti percentuali nelconfronto con l'anno scorso. Jeep migliora sensibilmente volumie quota di mercato soprattutto grazie a Cherokee e GrandCherokee. La prima, appena arrivata sul mercato italiano, e'gia' entrata nella top 5 del suo segmento mentre la seconda siconferma anche in giugno tra le vetture piu' vendute della suacategoria. .