Gorino, barricate contro i profughi 

Attese 12 donne straniere di cui una in gravidanza in un centro di accoglienza - Arrivati 4300 profughi in 24 ore su coste italiane 

Gorino, barricate contro i profughi 
 profughi rifugiati migranti immigrati - afp

Ferrara - Blocchi stradali e manifestanti in piazza contro l'arrivo dei profughi a Gorino, una frazione di Goro nel Ferrarese. Circa 150 manifestanti sono scesi in strada per bloccare l'accesso all'ostello che avrebbe dovuto ospitare, nell'ambito del piano nazionale di accoglienza, 12 donne straniere di cui una in gravidanza e che era stato requisito parzialmente dal prefetto di Ferrara, Michele Tortora.

Il blocco è in corso da alcune ore. Sul posto anche i carabinieri del comando provinciale di Ferrara. Per motivi di ordine pubblico si sta valutando di cambiare la destinazione dei profughi tuttora in pullman e lontani dal luogo della protesta. 

Goro è un comune di quasi 4000 abitanti e fa parte dell'unione Delta del Po. Ha un'economia basata sulla pesca ed in particolar su quella delle vongole. E' infatti tra i primi paesi in Europa per l'esportazione della vongola. 

E intanto in Sicilia continuano ad arrivare profughi: quasi 4300 solo negli ultimi due giorni. In base ai dati del ministero dell'Interno i migranti sbarcati sulle coste italiane dal 1 gennaio a oggi sono 153.450, il 9,83% in più rispetto allo stesso periodo del 2015, quando a sbarcare erano stati 139.712, e poco di più dello stesso periodo del 2014 quando a sbarcare erano stati 152.100. (AGI)