Eternit: Coppi, non e' sconfitta della giustizia

(AGI) - Roma, 19 nov. - La sentenza della Cassazione sulprocesso Eternit "non e' una sconfitta per la giustizia, laCorte non dice che l'amianto e' inoffensivo. Il punto e' chesono passati tanti anni e che il reato contestato era quello didisastro, quindi c'e' stata la prescrizione". Cosi' ilprofessore Franco Coppi, difensore del magnate svizzero StephanSchmidheiny, commenta il verdetto emesso stasera dalla SupremaCorte. Il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino,commenta: "Apprendo con sorpresa e disappunto la decisionedella Corte di Cassazione. Non puo' che destare profondaindignazione il fatto che migliaia e migliaia

(AGI) - Roma, 19 nov. - La sentenza della Cassazione sulprocesso Eternit "non e' una sconfitta per la giustizia, laCorte non dice che l'amianto e' inoffensivo. Il punto e' chesono passati tanti anni e che il reato contestato era quello didisastro, quindi c'e' stata la prescrizione". Cosi' ilprofessore Franco Coppi, difensore del magnate svizzero StephanSchmidheiny, commenta il verdetto emesso stasera dalla SupremaCorte. Il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino,commenta: "Apprendo con sorpresa e disappunto la decisionedella Corte di Cassazione. Non puo' che destare profondaindignazione il fatto che migliaia e migliaia di persone efamiglie siano private del riconoscimento dei danni e delleresponsabilita' per ragioni che sono poco piu' che cavilliburocratici". "Quando il diritto cozza con le piu' elementari ragioni digiustizia - afferma Chiamparino - e' segno che c'e' qualcosa diprofondo che non funziona nei meccanismi della giustiziaitaliana. Il danno provocato dagli stabilimenti piemontesi eitaliani dell'Eternit va al di la' delle morti finoracontabilizzate e allunga la sua ombra sulle generazioni future:alle famiglie delle vittime, alle associazioni che si sonobattute in questi anni e a tutti coloro che attendevano ungiudizio di giustizia ed equita', vanno la mia solidarieta', ilmio sostegno e la mia vicinanza". (AGI).