Esame guida con kit hi-tech per risposte, 2 denunciati per truffa

(AGI) - Roma, 7 lug. - Un mini auricolare nascosto all'internodell'orecchio, un microfono attaccato ad una collana celatasotto la camicia e un cellulare legato alla caviglia e nascostodal calzino, con la funzione di attivare il collegamentobluetooth. E' il kit hi-tech trovato dalla polizia addosso adun candidato che si apprestava a sostenere l'esame teorico perla patente di guida. L'uomo e il suo "compare" che -comodamente seduto nella sua auto - gli avrebbe snocciolato lerisposte giuste a distanza - sono stati denunciati in stato diliberta' per tentata truffa ai danni dello Stato. Gli

(AGI) - Roma, 7 lug. - Un mini auricolare nascosto all'internodell'orecchio, un microfono attaccato ad una collana celatasotto la camicia e un cellulare legato alla caviglia e nascostodal calzino, con la funzione di attivare il collegamentobluetooth. E' il kit hi-tech trovato dalla polizia addosso adun candidato che si apprestava a sostenere l'esame teorico perla patente di guida. L'uomo e il suo "compare" che -comodamente seduto nella sua auto - gli avrebbe snocciolato lerisposte giuste a distanza - sono stati denunciati in stato diliberta' per tentata truffa ai danni dello Stato. Gli agentidel Commissariato Esposizione diretti da Giuseppe Miglionico,notati alcuni movimenti sospetti intorno agli uffici dellaMotorizzazione civile sede dei test per la patente, hannoorganizzato un servizio di osservazione sorprendendo "inflagranza" il candidato scorretto e il suo aiuto. All'uomo era stata revocata la patente a seguito di unprocedimento penale: successivamente gli era stato concesso diriottenerla, ma avendo fallito al primo tentativo ha cercatoqualcuno in grado di rendergli la vita facile. E' stato unamico a suggerirgli il nome giusto: i due si sono incontratinel parcheggio della Motorizzazione, dove il "suggeritore" hadotato il candidato del kit spiegandogli che attrezzatura erisposte sarebbero costati 2mila euro da consegnare a provafinita (e, ovviamente, superata). Il "suggeritore", arrivatoper l'occasione da Napoli, e' stato pizzicato a bordo della suamacchina, munito di tablet connesso al sito web con le rispostedei test. La perquisizione del veicolo ha permesso di rinveniretelefoni cellulari, microfoni, batterie e pinzette per inseriree togliere gli auricolari. (AGI).