Eni Porto Torres, confermati al Mise gli obiettivi del protocollo d'intesa

Oggi, al Ministero dello Sviluppo Economico, nel corso di unariunione dedicata al sito Matrica di Porto Torres, Governo,Regione Sardegna, Eni e Novamont hanno ribadito che ilProtocollo d'Intesa del maggio 2011 costituisce il quadro diriferimento in ordine agli obiettivi industriali, di ricerca,di bonifica ed occupazionali e agli investimenti necessari,quadro di riferimento nel quale Governo, Regione Sardegna, Enie Novamont si riconoscono. All'incontro- presieduto dal ViceMinistro Claudio De Vincenti- hanno partecipato il Presidentedella Regione Sardegna Francesco Pigliaru, i vertice di Eni conSalvatore Sardo e di Novamont con Catia Bastioli. Si e' inoltredeciso

Oggi, al Ministero dello Sviluppo Economico, nel corso di unariunione dedicata al sito Matrica di Porto Torres, Governo,Regione Sardegna, Eni e Novamont hanno ribadito che ilProtocollo d'Intesa del maggio 2011 costituisce il quadro diriferimento in ordine agli obiettivi industriali, di ricerca,di bonifica ed occupazionali e agli investimenti necessari,quadro di riferimento nel quale Governo, Regione Sardegna, Enie Novamont si riconoscono. All'incontro- presieduto dal ViceMinistro Claudio De Vincenti- hanno partecipato il Presidentedella Regione Sardegna Francesco Pigliaru, i vertice di Eni conSalvatore Sardo e di Novamont con Catia Bastioli. Si e' inoltredeciso di demandare a specifici tavoli tecnici tra leIstituzioni e le Aziende la messa a punto degli strumenti edelle misure atte ad accelerare l'applicazione e lo sviluppodegli interventi previsti dal Protocollo d'Intesa, comprese leazioni volte a determinare le condizioni per l'attivazionedella cosiddetta Fase 3. Governo, Regione Sardegna, Eni eNovamont si riconvocheranno entro il mese di aprile per fare ilpunto dei lavori dei tavoli tecnici. .