Eni Foundation: parte progetto "Il Teatro fa bene"

(AGI) - Roma, 13 lug. - Parte oggi il Il Teatro Fa Bene(www.ilteatrofabene.it), progetto di teatro e informazionesanitaria per il Mozambico, ideato e sostenuto da EniFoundation (www.eni.com/enifoundation), con il coordinamentodi Jacopo Fo e Bruno Patierno. L'iniziativa ha l'obiettivo didiffondere una migliore conoscenza sui temi della salute, conparticolare riguardo alla maternita' e alla cura dei neonati inun'area geografica in cui, insieme a Eni Foundation, operaanche la Ong Medici con l'Africa Cuamm. E' quanto riferisce unanota della societa'. Un gruppo di 7 attori mozambicani, selezionato tra oltre100, e' appena arrivato in Italia

(AGI) - Roma, 13 lug. - Parte oggi il Il Teatro Fa Bene(www.ilteatrofabene.it), progetto di teatro e informazionesanitaria per il Mozambico, ideato e sostenuto da EniFoundation (www.eni.com/enifoundation), con il coordinamentodi Jacopo Fo e Bruno Patierno. L'iniziativa ha l'obiettivo didiffondere una migliore conoscenza sui temi della salute, conparticolare riguardo alla maternita' e alla cura dei neonati inun'area geografica in cui, insieme a Eni Foundation, operaanche la Ong Medici con l'Africa Cuamm. E' quanto riferisce unanota della societa'. Un gruppo di 7 attori mozambicani, selezionato tra oltre100, e' appena arrivato in Italia per partecipare al corso di25 giorni alla Libera Universita' di Alcatraz, sulle collinesopra Perugia. Un team italiano di attori, videomaker esceneggiatori collaborera' con gli attori provenienti dalMozambico per preparare uno spettacolo che andra' in tourne'enei villaggi dell'area di Cabo Delgado, nell'estremo nord delMozambico, raggiungendo un pubblico di circa 25.000 persone. Il Teatro Fa Bene realizzera' una sintesi tra i teatri Macua eMaconde e il Teatro dell'Arte con un nuovo format, basato, daun lato sulla teatralizzazione di informazioni di caratteresanitario e alimentare, dall'altro lato su attivita'dimostrative e pratiche sull'uso di semplici tecnologied'ausilio nella quotidianita'. Lo scopo e' quello ditrasmettere alla popolazione locale, in particolare a madri ebambini, conoscenze su buone pratiche igienico-sanitarie ealimentari in un modo piu' efficace di quanto consentano altreforme di divulgazione. Il percorso degli attori sara' accompagnato sulle pagine diwww.ilteatrofabene.it .grazie al racconto di Simone Canova e aivideo di Iacopo Patierno. (AGI).