ENI firma un accordo quadro per lo sviluppo delle risorse petrol

Il Ministro del Petrolio e delle Risorse Minerarie egiziano,Sherif Ismail, e l'Amministratore Delegato di Eni, ClaudioDescalzi, hanno firmato il 14 marzo 2015 un accordo quadro persviluppare le risorse petrolifere del Paese e, allo stessotempo, salvaguardare il ritorno degli investimenti di Eni.L'accordo, firmato a Sharm el-Sheik in occasione dell'EgyptianEconomic Development Conference, un meeting che ha l'obiettivodi promuovere gli investimenti internazionali nel Paese,prevede investimenti totali per un valore stimato di circa 5miliardi di dollari. Gli investimenti, che saranno utilizzatiattraverso la realizzazione di progetti nei prossimi 4 anni,sono finalizzati allo sviluppo di

Il Ministro del Petrolio e delle Risorse Minerarie egiziano,Sherif Ismail, e l'Amministratore Delegato di Eni, ClaudioDescalzi, hanno firmato il 14 marzo 2015 un accordo quadro persviluppare le risorse petrolifere del Paese e, allo stessotempo, salvaguardare il ritorno degli investimenti di Eni.L'accordo, firmato a Sharm el-Sheik in occasione dell'EgyptianEconomic Development Conference, un meeting che ha l'obiettivodi promuovere gli investimenti internazionali nel Paese,prevede investimenti totali per un valore stimato di circa 5miliardi di dollari. Gli investimenti, che saranno utilizzatiattraverso la realizzazione di progetti nei prossimi 4 anni,sono finalizzati allo sviluppo di 200 milioni di barili di olioe circa 37 miliardi di metri cubi di gas. Tali investimenti,inoltre, contribuiranno efficacemente alle crescenti necessita'della domanda locale di energia. L'accordo quadro pone le basiper discutere alcuni parametri contrattuali, inclusil'applicazione di un nuovo prezzo gas ove necessario, edestensioni temporali di alcune concessioni per garantireadeguati livelli di redditivita' ad alcune iniziative di Eninel Paese distribuite nelle aree del Golfo di Suez, nel desertooccidentale e nell'offshore del Mediterraneo. La realizzazionedi queste iniziative da parte di Eni e' soggetta alle opportunevalutazioni di fattibilita' tecnica ed economica da parte dientrambe le parti. In Egitto Eni e' presente dal 1954, doveopera attraverso la controllata IEOC, ed e' il principaleproduttore con una produzione equity pari a circa 210 milabarili di olio equivalente al giorno. .