Enel Green Power: vende partecipazione in la Geo ed esce da El Salvador

ENEL GREEN POWER vende la sua partecipazione in LA GEO ed esceda EL SALVADOR. - Enel Green Power cede la sua interapartecipazione, pari al 36,2%, in La Geo, alla societa'partecipata dallo Stato INE che ne detiene gia' il 63,8% - Lasocieta' italiana delle rinnovabili incassa 280 milioni didollari USA e chiude le sue attivita' nel PaeseSanSalvador/Roma, 12 Dicembre 2014 ' Enel Green Power (EGP) eInversiones Energe'ticas S.A. de C.V. (INE), la societa'energetica statale salvadoregna, hanno firmato oggi un accordoper la cessione della quota del 36,2% detenuta da EGP in La Geo

ENEL GREEN POWER vende la sua partecipazione in LA GEO ed esceda EL SALVADOR. - Enel Green Power cede la sua interapartecipazione, pari al 36,2%, in La Geo, alla societa'partecipata dallo Stato INE che ne detiene gia' il 63,8% - Lasocieta' italiana delle rinnovabili incassa 280 milioni didollari USA e chiude le sue attivita' nel PaeseSanSalvador/Roma, 12 Dicembre 2014 ' Enel Green Power (EGP) eInversiones Energe'ticas S.A. de C.V. (INE), la societa'energetica statale salvadoregna, hanno firmato oggi un accordoper la cessione della quota del 36,2% detenuta da EGP in La Geo- la joint venture tra EGP e INE per lo sviluppo dellageotermia in El Salvador - alla stessa INE che, con una quotapari al 63,8%, era gia' azionista di maggioranza dellasocieta'.Con questo accordo, EGP cede ad INE la sua interapartecipazione in La Geo, per un corrispettivo pari a circa 280milioni di dollari statunitensi (circa 224 milioni di euro)chiudendo cosi' le sue attivita' nel Paese. EGP ed INE hannoavviato i negoziati sotto l'egida del Centro internazionale perla risoluzione delle controversie relative agli investimenti(ICSID) della Banca Mondiale a Washington DC nelle scorsesettimane, con lo scopo di siglare un accordo reciprocamentevantaggioso e porre termine ad una disputa iniziata otto annifa tra le due aziende. L'operazione di cessione e' effettuatanel quadro di un accordo transattivo siglato con lo Stato di ElSalvador riguardante il contenzioso in corso presso ICSID. Lapiena efficacia della risoluzione definitiva del contenziosocon la Repubblica di El Salvador e' soggetta a determinatecondizioni (estinzione delle azioni giudiziarie locali pendentinei confronti di EGP e dei suoi rappresentanti) che si dovrannoverificare nei prossimi sei mesi. Enel ha fatto il suo ingressoin El Salvador nell'agosto 2001, quando il Governo - sostenutoda banche internazionali di alto livello e consulenti legali -ha indetto una gara pubblica internazionale per selezionare unpartner strategico per lo sviluppo dell'energia geotermica nelPaese.A seguito di questa gara, Enel e' stata selezionata percreare la joint venture "La Geo", con la compagnia elettricastatale salvadoregna, INE / CEL. Nel 2002, Enel ha acquisitol'8,5% di La Geo e firmato un patto parasociale ("ShareholderAgreement"), che ha riconosciuto, tra l'altro, il diritto diraggiungere la maggioranza in La Geo, capitalizzando gliinvestimenti nella societa'. Nel corso degli anni successivi,Enel Green Power, che ha rilevato la quota della controllanteEnel, ha adempiuto ai suoi obblighi in qualita' di partnerstrategico e ha quindi aumentato la sua partecipazione in LaGeo al 36,2%, attraverso i meccanismi previsti dall'accordo.Tuttavia, INE/CEL si e' sempre rifiutata di riconoscere ildiritto di EGP di imputare a capitale gli ulterioriinvestimenti effettuati in La Geo, come previsto dall'accordo.Pertanto, nel 2008, EGP ha avviato un procedimento arbitralecontro la sua partner per violazione dell'accordo sottoscritto,facendo appello alle Regole di Arbitrato della CorteInternazionale di Arbitrato della Camera di CommercioInternazionale, a cui sono seguite ulteriori azioni legali,fino alla decisione di individuare una soluzione reciprocamentevantaggiosa che ha portato all'accordo odierno. .