Egitto: uccisi 23 jihadisti pro-Isis nei raid aerei sul Sinai

(AGI) - Il Cairo, 2 lug. - Almeno 23 miliziani della Provinciadel Sinai, movimento jihadista gia' noto come Ansar Beital-Maqdis e da un anno affiliato all'Isis, sono stati uccisi inuna serie di raid dell'Aeronautica egiziana nella zona diRafah, nel nord della penisola a ridosso della frontiera con laStriscia di Gaza. Tra i morti ci sarebbe anche Kamal Alam, uncomandante di alto profilo del gruppo terroristico. Lacontroffensiva delle forze di sicurezza, lanciata conelicotteri da combattimento Apache, e' giunta all'indomanidegli attacchi simultanei contro 22 diversi siti militariegiziani. E' ancora incerto il bilancio

(AGI) - Il Cairo, 2 lug. - Almeno 23 miliziani della Provinciadel Sinai, movimento jihadista gia' noto come Ansar Beital-Maqdis e da un anno affiliato all'Isis, sono stati uccisi inuna serie di raid dell'Aeronautica egiziana nella zona diRafah, nel nord della penisola a ridosso della frontiera con laStriscia di Gaza. Tra i morti ci sarebbe anche Kamal Alam, uncomandante di alto profilo del gruppo terroristico. Lacontroffensiva delle forze di sicurezza, lanciata conelicotteri da combattimento Apache, e' giunta all'indomanidegli attacchi simultanei contro 22 diversi siti militariegiziani. E' ancora incerto il bilancio delle vittime del mercoledi'di guerra nel Sinai: per il governo sono morti solo 17 trasoldati e poliziotti e un centinaio di miliziani. La confusionesul numero effettivo delle vittime deriverebbe in parte dalfatto che gli assalitori indossavano uniformi dell'Esercito equindi non e' stato facile identificarli correttamente. .