E' morto Piovanelli, storico arcivescovo di Firenze

Aveva 92 anni. Il Papa: ha servito con sapienza il Vangelo. Renzi: riferimento di fede e vita

E' morto Piovanelli, storico arcivescovo di Firenze
 Cardinale Piovanelli

Firenze - E' morto il cardinale Silvano Piovanelli, arcivescovo di Firenze dal 1983 al 2001. Il porporato si trovava da qualche mese al Convitto Ecclesiastico dell'Arcidiocesi, dove e' stato assistito nella fase finale della sua malattia. I funerali si svolgerano martedì alle 18 nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore. La camera ardente per rendere omaggio alle spoglie del cardinale è stata allestita in Arcivescovado, nella chiesa di San Salvatore al Vescovo, con accesso da piazza dell'Olio. Nato in Mugelo nel 1924, Piovanelli era sato eletto arcivescovo di Firenze nel 1983 e due anni dopo era diventato cardinale. Dal 1990 al 1995 era stato anche anche vicepresidente della Cei. Si era dimesso, per limite di età, il 21 marzo 2001.

Papa Francesco ha inviato al cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, un telegramma di cordoglio in cui afferma di aver appreso "con tristezza" la notizia della morte del card. Piovanelli, "dopo lunga infermità, vissuta con animo sereno e con fiducioso abbandono alla volontà del Signore". "Penso con affetto a questo caro fratello nell'episcopato", scrive il Papa, "che ha servito con gioia e sapienza il Vangelo e ha amato tenacemente la Chiesa, ricordandone con gratitudine l'intensa opera pastorale profusa dapprima quale zelante presbitero e vescovo ausiliare e poi come guida sollecita e saggia di codesta arcidiocesi".
 
Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, ex sindaco di Firenze, ha definito Piovanelli un "punto di riferimento nella fede e per la vita della città di cui è stato a lungo arcivescovo". (AGI)