Droni: Roma Tre assegna la prima borsa di studio con 'Roma Drone'

(AGI) - Roma, 2 ott. - Assegnata la prima borsa di studio suidroni in Italia. L'originale iniziativa sui cosiddetti "UAV -Unmanned Aerial Vehicle" (meglio noti in Italia come droni) e'stata promossa dal dipartimento di ingegneria dell'universita'Roma Tre. Lo studente vincitore si chiama Marco di Russo, ha 24anni, e' originario di Roma e ha frequentato il secondo annodella Laurea Magistrale in Ingegneria Aeronautica pressol'Ateneo romano. Questa prima borsa di studio era stataannunciata nel maggio scorso nell'ambito di un finanziamento daparte di Mediarke' srl, societa' organizzatrice di "Roma DroneExpo&Show" e di "Roma

(AGI) - Roma, 2 ott. - Assegnata la prima borsa di studio suidroni in Italia. L'originale iniziativa sui cosiddetti "UAV -Unmanned Aerial Vehicle" (meglio noti in Italia come droni) e'stata promossa dal dipartimento di ingegneria dell'universita'Roma Tre. Lo studente vincitore si chiama Marco di Russo, ha 24anni, e' originario di Roma e ha frequentato il secondo annodella Laurea Magistrale in Ingegneria Aeronautica pressol'Ateneo romano. Questa prima borsa di studio era stataannunciata nel maggio scorso nell'ambito di un finanziamento daparte di Mediarke' srl, societa' organizzatrice di "Roma DroneExpo&Show" e di "Roma Drone Conference", i due grandi eventiper specialisti e appassionati di queste nuove macchine volantitelecomandate. Grazie a questa Borsa di studio, lo studente vincitoreapprofondira' la formazione nel settore delle nuove tecnologierelative allo sviluppo e all'uso degli UAV, per quanto riguardasoprattutto la dinamica e l'aerodinamica del volo di mezziaeromobili a pilotaggio remoto ad ala fissa e rotante. Inoltre,potra' partecipare gratuitamente alle 7 conferenze previste dalciclo "Roma Drone Conference", che si svolgeranno a Roma dalprossimo 8 ottobre all'aprile del 2015. Vi interverranno imassimi esperti del settore. Diversi i temi che sarannoaffrontati: dal drone journalism alle assicurazioni e allasicurezza del volo, dal Regolamento ENAC alle applicazioni perl'agricoltura di precisione, dalle esigenze delle Forze Armatee delle forze di polizia a quelle per il telerilevamento, ilmonitoraggio dell'ambiente, la salvaguardia dei beni culturalie la ricerca scientifica. "Questa iniziativa e' per noi motivo di soddisfazione, aconferma della nostra tradizione di apertura e collaborazionecon il mondo produttivo, che ci permette di svolgere tanteattivita' di ricerca anche applicata e di offrire ai nostristudenti tante opportunita'", ha commentato il prof. PaoloAtzeni, direttore del Dipartimento di Ingegneriadell'Universita' Roma Tre. "Ringrazio il presidente di RomaDrone, Luciano Castro, che ha promosso l'iniziativa, e il prof.Roberto Camussi che ha coordinato la nostra partecipazione.Auspico che questa collaborazione possa continuare". (AGI).