Don Di Noto nominato vicario di Avola, "segnale incoraggiamento"

(AGI) - Siracusa, 14 ott. - Don Fortunato Di Noto e' il nuovo"vicario foraneo" di Avola, la splendida citta' della CostaOrientale della Sicilia fondata dai greci e impreziosita dagliAragonesi. Coordinera' cioe' l'azione pastorale delle diverseparrocchie e di tutti i presbiteri del territorio, che contacirca 35 mila abitanti. Lo ha deciso il vescovo di Noto,monsignor Antonio Stagliano, dando cosi' un importante segnaledi incoraggiamento all'azione per la protezione dei minorimessa in campo dal fondatore di Meter. "I nuovi incarichipastorali intendono rispondere sempre meglio al progetto sullamobilita' del clero, sul quale il vescovo

(AGI) - Siracusa, 14 ott. - Don Fortunato Di Noto e' il nuovo"vicario foraneo" di Avola, la splendida citta' della CostaOrientale della Sicilia fondata dai greci e impreziosita dagliAragonesi. Coordinera' cioe' l'azione pastorale delle diverseparrocchie e di tutti i presbiteri del territorio, che contacirca 35 mila abitanti. Lo ha deciso il vescovo di Noto,monsignor Antonio Stagliano, dando cosi' un importante segnaledi incoraggiamento all'azione per la protezione dei minorimessa in campo dal fondatore di Meter. "I nuovi incarichipastorali intendono rispondere sempre meglio al progetto sullamobilita' del clero, sul quale il vescovo sta tenacementelavorando, per rispondere adeguatamente alle esigenze di unapastorale piu' vivace, dinamica e incisiva", afferma una nota. Parroco moderatore della Parrocchia Madonna del Carmine eanche 'delegato vescovile' dell'Ordo Virgimum, don Di Noto e'conosciuto e apprezzato in tutto il mondo e in Italia perl'impegno profuso da 25 anni contro la pedofilia, lapedopornografia e gli abusi sui minori. Ma l'impegno alla guidadell'"Associazione Meter onlus", che ha comportato per ilsacerdote anche incarichi civili di importanza istituzionale,non lo ha mai distolto dal suo impegno pastorale: ha fattosempre il prete e ha operato, spiega lui stesso, "consinergia". Un'azione pastorale che continuera' a portare avanticontemporaneamente, assicura, "ai molteplici impegni conl'associazione e le varie istituzioni" alle quali collabora nelmondo. (AGI)