Crisi: Confesercenti, dal 2011 sparite 28. 000 Pmi

(AGI) - Roma, 26 feb. - Anche il 2014 si chiude con il segnomeno per il commercio, quarto anno consecutivo di crisiprofonda: secondo Confesercenti, a dicembre "non c'e' statoalcun miracolo di Natale in grado di invertire il trendnegativo dei consumi". Rispetto al 2011 - spiega laconfederazione - nel commercio al dettaglio si contano 28milaPmi in meno. Nonostante tutto cio', "si scorge qualche timidosegnale di miglioramento" a dicembre. A pesare - fa notareConfesercenti - sono "la mancanza di interventi di sostegno perle piu' piccole e anche le liberalizzazioni, che hanno favoritoil

(AGI) - Roma, 26 feb. - Anche il 2014 si chiude con il segnomeno per il commercio, quarto anno consecutivo di crisiprofonda: secondo Confesercenti, a dicembre "non c'e' statoalcun miracolo di Natale in grado di invertire il trendnegativo dei consumi". Rispetto al 2011 - spiega laconfederazione - nel commercio al dettaglio si contano 28milaPmi in meno. Nonostante tutto cio', "si scorge qualche timidosegnale di miglioramento" a dicembre. A pesare - fa notareConfesercenti - sono "la mancanza di interventi di sostegno perle piu' piccole e anche le liberalizzazioni, che hanno favoritoil trasferimento di consumi verso le grandi superfici. Ma acondizionare i fatturati c'e' anche l'aumento delle promozioni,ormai praticate dall'83% dei commercianti". .