Concordia: si lavora secondo programma

(AGI) - Firenze, 14 lug. - Il temporale della notte su GiglioPorto non ha influenzato le operazioni per il rigalleggiamentoavviate sul relitto della Concordia. La "fase 9" delle 34 incui e' suddiviso il programma si e' appena conclusa; dopol'arrivo del traghetto delle 8.30 e' partito il blocco deltraffico navale della durata di sei ore e si passera' alle fasi10 e 11 che precedono il rigalleggiamento vero e proprio. Loscafo della Costa Concordia si sollevera' di poppa e poi sara'riequilibrato a prua; arrivera' a rialzarsi di circa un metro emezzo, l'atto successivo

(AGI) - Firenze, 14 lug. - Il temporale della notte su GiglioPorto non ha influenzato le operazioni per il rigalleggiamentoavviate sul relitto della Concordia. La "fase 9" delle 34 incui e' suddiviso il programma si e' appena conclusa; dopol'arrivo del traghetto delle 8.30 e' partito il blocco deltraffico navale della durata di sei ore e si passera' alle fasi10 e 11 che precedono il rigalleggiamento vero e proprio. Loscafo della Costa Concordia si sollevera' di poppa e poi sara'riequilibrato a prua; arrivera' a rialzarsi di circa un metro emezzo, l'atto successivo sara' poi lo spostamento del relittodalla piattaforma in direzione est per circa trenta metri. Loscafo, a detta dei tecnici, sta risultando "leggero"sull'appoggio: un buon segno, perche' il distacco e'considerato uno dei momenti piu' critici per la tenuta dellastruttura. "Per ora tutto sta andando secondo il programmaprevisto -ha detto la presidente dell'Osservatorio per ilrecupero Maria Sargentini- anche sul versante della tutelaambientale. L'Osservatorio ha chiesto sicurezze nei pianiproposti da Costa e dal Consorzio Titan-Micoperi e siamoottimisti. Mappature e monitoraggi effettuati in questi dueanni e mezzo sia fuori che dentro, e che abbiamo man manointensificato, tranquillizzano; e al momento non si vedonoparametri che facciano sospettare aspetti di criticita'. Certosi verificheranno fuoriuscite di acque interne quando la navesi sollevera', sono inevitabili, ma non ci sono elementi perpensare a sversamenti particolarmente pericolosi. E comunqueabbiamo predisposto presidi a garanzia della sicurezza checonsentono di guardare all'operazione con una certatranquillita'". (AGI)Red/Sep.