Cogeme set in liquidazione: III trimestre perdita euro 18, 5 mln

Il Collegio dei Liquidatori di Cogeme Set S.p.A. inliquidazione e concordato preventivo ("Cogeme" o la "Societa'")nel corso della riunione tenutasi in data odierna, ha esaminatoed approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 30settembre 2014. Risultati Consolidati al 30 settembre 2014 (A)Il terzo trimestre 2014 chiude, a livello consolidato, con unaperdita di Euro 18.551 migliaia, in peggioramento del 1563,5%rispetto all'utile di Euro 1.268 migliaia del terzo trimestredel 2013. (B) I ricavi di vendita consolidati pari ad Euro 124migliaia sono diminuiti del 57,5% rispetto ad Euro 293 migliaiaal 30 settembre 2013. (C)

Il Collegio dei Liquidatori di Cogeme Set S.p.A. inliquidazione e concordato preventivo ("Cogeme" o la "Societa'")nel corso della riunione tenutasi in data odierna, ha esaminatoed approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 30settembre 2014. Risultati Consolidati al 30 settembre 2014 (A)Il terzo trimestre 2014 chiude, a livello consolidato, con unaperdita di Euro 18.551 migliaia, in peggioramento del 1563,5%rispetto all'utile di Euro 1.268 migliaia del terzo trimestredel 2013. (B) I ricavi di vendita consolidati pari ad Euro 124migliaia sono diminuiti del 57,5% rispetto ad Euro 293 migliaiaal 30 settembre 2013. (C) Il risultato operativo lordo (EBITDA)consolidato e' negativo per Euro 5.605 migliaia, inpeggioramento del 556,7% rispetto al valore negativo di Euro853 migliaia del terzo trimestre del 2013, con una incidenzanegativa del 4504,6% sul valore della produzione (negativa del235,7% nel periodo precedente). L'India ha chiuso i primi novemesi dell'esercizio 2014 con un EBITDA di Euro 1.677 migliaiacontro un EBITDA di Euro 1.410 migliaia al 30 settembre 2013.Il Brasile ha chiuso i primi nove mesi dell'esercizio 2014 conun EBITDA negativo di Euro 690 migliaia contro un EBITDAnegativo di Euro 298 migliaia al 30 settembre 2013. La Romania' non piu' consolidata dal 30.06.2014 ' mostrava a tale dataun EBITDA di Euro 3.666 migliaia contro un EBITDA di Euro 3.400migliaia al 30 settembre 2013. (D) Il risultato netto diesercizio del periodo e' negativo per Euro 18.551 migliaia(positivo per Euro 1.268 migliaia al 30/09/2013) corrispondenteal negativo 14910,0%% sul valore della produzione (positivo350,1% nel periodo precedente). Al 30/09/2014: (i) il risultatonetto dell'India e' di Euro 881 migliaia contro un risultato diEuro 402 migliaia al 30/09/2013, e (ii) il risultato netto delBrasile e' negativo di Euro 1.909 migliaia contro un risultatonegativo di Euro 2.082 migliaia al 30/09/2013. Al 30/06/2014,data fino alla quale la societa' era consolidata, il risultatonetto della Romania e' pari ad Euro 1.763 migliaia contro Euro1.818 migliaia al 30/09/2013, Risultati di Cogeme al 30settembre 2014 (A) I ricavi delle vendite italiane al 30settembre 2014 sono pari ad Euro 6.201 migliaia e sonodiminuiti del 31,3% rispetto al medesimo periodo dell'annoprecedente. (B) L'EBITDA al 30 settembre 2014 e' negativo perEuro 4.609 migliaia con un peggioramento del 1138,1% sulmedesimo periodo del 2013. (C) Il risultato netto e' negativoper Euro 15.995 migliaia con un peggioramento del 986,1%rispetto al medesimo periodo del 2013. La posizione finanziarianetta L'indebitamento finanziario netto del Gruppo Cogeme al 30settembre 2014 e' pari a Euro 98.114 migliaia (Euro 93.850migliaia al 31/12/2013) cosi composta: Liquidita' corrente Euro2.452 migliaia Indebitamento finanziario corrente Euro 100.565migliaiaIndebitamento finanziario non corrente Euro 0 migliaiaLa posizione finanziaria netta evidenzia un peggioramento pariad Euro 4.264 migliaia rispetto al periodo precedente,principalmente per l'iscrizione degli oneri finanziari maturatisul pregresso indebitamento e che, in forza della precedentedomanda di concordato in continuita', erano stati sospesi e noncontabilizzati. Rispetto dei Covenant Alla data del 30settembre 2014 l'indebitamento finanziario netto del GruppoCogeme risulta pari a circa Euro 98,1 mln. Al 30 settembre2014, si registra un debito verso fornitori complessivo di Euro16.889 migliaia (di cui scaduto complessivamente per Euro15.826 migliaia). Inoltre, la Societa' Cogeme SET S.p.A. haricevuto decreti ingiuntivi il cui valore residuo, alla datadel 30 settembre 2014, ammonta a Euro 4.858 migliaia. Il Grupporisulta avere al 30 settembre 2014 liquidita' per circa Euro2.423 migliaia e titoli a garanzia di linee di credito concesseda istituti finanziari per circa Euro 29 migliaia. Alla datadel 30 settembre 2014, la Societa' non ha in essere contrattidi finanziamento che includano obblighi di rispetto dicovenant. I contratti di finanziamento di cui la Societa' eraparte che contenevano tali covenant, sono stati risolti dallebanche eroganti nel corso dell'esercizio 2012. In data19.02.2009, la Societa' ha emesso un prestito obbligazionarioconvertibile per un importo pari a Euro 19.355.440 con scadenzain data 14 febbraio 2014. Il regolamento del prestitoobbligazionario prevede, al ricorrere di determinati eventi,che i titolari delle obbligazioni possano individualmenterichiedere il rimborso anticipato del prestito. In particolare,tra gli altri, il caso in cui "Cogeme divenga insolvente,intraprenda negoziati con i propri creditori al fine diottenere moratorie o concordati stragiudiziali, effettuicessioni di beni ai propri creditori, ovvero venga assoggettataa procedure concorsuali." A seguito della messa in liquidazionedella Societa', essendosi verificato uno degli eventi previstidal regolamento del prestito obbligazionario, lo stesso siintende quindi scaduto, pertanto i costi accessoriprecedentemente iscritti a riduzione dello stesso sono statiaddebitati al conto economico tra gli oneri finanziari per Euro1.219 migliaia. Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura deltrimestre al 30 settembre 2014 In data 8 ottobre 2014, e' statodepositato presso la cancelleria il decreto con cui ilTribunale di Frosinone ha dichiarato aperta la procedura diconcordato preventivo a carattere liquidatorio proposta daCogeme con ricorso depositato in data 11 aprile 2014 e con cuisono stati nominati, quale Giudice Delegato, la Dott.ssa SimonaDi Nicola e, quale Commissario Giudiziale, l'Avv. AntonelloLucchese. Con lo stesso decreto il Tribunale ha poi disposto laconvocazione dei creditori per il giorno 25 novembre 2014, alleore 11:30. In data 17 ottobre 2014, il Commissario Giudiziale,ha depositato apposita istanza al fine di richiedere ildifferimento dell'adunanza dei creditori per poter disporre dimaggior tempo per l'esame e lo studio della copiosadocumentazione afferente la procedura. Con decreto depositatolo stesso 17 ottobre 2014, Il Tribunale di Frosinone ha accoltola richiesta del Commissario ed ha disposto di conseguenza ildifferimento dell'adunanza dei creditori al giorno 11 febbraio2015 alle ore 10:30. In data 20 ottobre 2014 Cogeme hadepositato presso il Tribunale di Frosinone un'istanza ex. 161,co. 7, L.F. finalizzata ad ottenere l'autorizzazione adeffettuare i pagamenti dei crediti sorti in prededuzione (exart. 111, comma 2, e 161, comma 7 della Legge Fallimentare) neiconfronti dei dipendenti tra la data di presentazione delladomanda "in bianco" (11 aprile 2014) e la data di depositodella proposta concordataria (27 giugno 2014). Tale istanza haottenuto l'approvazione del tribunale con provvedimentodepositato in data 29 ottobre 2014. In data 22 ottobre 2014, aisensi di quanto previsto dal contratto di affitto di ramo diazienda sottoscritto con TCH in data 13 maggio 2014, e' statocostituito il diritto di usufrutto, in favore della stessa TCH,sulla partecipazione detenuta dalla Societa' in Cogeme Set RoS.r.l. In data 30 ottobre 2014, si e' tenuta una riunione delCollegio dei Liquidatori nel corso della quale, oltre a dareampia informativa sullo status della procedura concordataria esui recenti eventi di maggior rilievo, si e' provveduto, inattesa di ottenere proposte di mandato da parte di societa' direvisione interessate ad assumere l'incarico di Cogeme, aconferire ai Liquidatori i poteri necessari per la convocazionedell'assemblea dei soci chiamata a nominare la nuova societa'di revisione in sostituzione della dimissionaria Deloitte &Touche S.p.A. In data 31 ottobre 2014, Cogeme ha depositato lasesta relazione mensile inerente agli obblighi informativi. Indata 31 ottobre 2014, Cogeme ha depositato istanza di dispensadal deposito della relazione mensile inerente agli obblighiinformativi ex art. 161, comma 8A' L.F., accolta conprovvedimento del GD in data 12 novembre 2014. In data 31ottobre 2014, Cogeme ha depositato istanza per la restituzionedei libri sociali, oggetto di accoglimento con provvedimentodel G.D. reso in data 12 novembre 2014. In data 3 novembre2014, Cogeme ha depositato presso il Tribunale di Frosinoneun'istanza ex. 161, co. 7, L.F. finalizzata ad ottenerel'autorizzazione a conciliare la vertenza avente ad oggetto illicenziamento per giusta causa intimato dalla Societa' all'exdipendente Sig. Nicola Giambattista. E' stato resoprovvedimento autorizzativo dal Presidente (anziche' dal G.D.)in data 12 novembre 2014. La prossima udienza innanzi al GDL e'chiamata per il giorno 17 dicembre 2014, in cui si dara' attodell'emissione del provvedimento autorizzativo e previoottenimento dell'estinzione del giudizio si dara' esecuzionealla transazione siglata. In data 17 novembre 2014, Cogeme hadepositato istanza ex art. 167, 2A' comma, L.F. per ottenerel'autorizzazione ad eseguire lavori di manutenzionestraordinaria all'interno del fabbricaton. 2 dell'immobilesociale in Patrica. Il GC si e' recato in loco stamane pereseguire un accesso con il CTU e verificare lo stato deiluoghi. In data 25 novembre Cogeme ha depositato istanza exart. 167 L.F. per ottenere l'autorizzazione a perfezionare edare esecuzione ad un accordo transattivo con una societa' dileasing. Evoluzione prevedibile della gestione Come noto,l'evoluzione gestionale del Gruppo dipende largamente daglisviluppi della procedura concorsuale a cui la capogruppoItaliana aveva fatto richiesta di ammissione il 31 marzo 2012;appare pertanto evidente che il requisito di continuita'aziendale del gruppo non sia piu' applicabile in conseguenzadella dichiarazione di rinuncia presentata dalla societa'stessa in data 10 febbraio 2014, a cui ha fatto seguito, ladomanda e quindi la successiva ammissione ad una nuovaprocedura di concordato preventivo di tipo liquidatorio. E'bene sottolineare che Cogeme SET, in seguito a tutte levicissitudini finanziarie degli ultimi anni, culminate con ladovuta messa in liquidazione di gennaio 2012, ha subito ungrosso contraccolpo di fronte ai propri clienti e, anchefornitori principali. Contraccolpo, si badi bene, non solamentedal punto di vista dell'immagine, ma anche, e soprattutto,sotto il profilo pratico. La Societa' infatti e' statasegnalata come "critica" ed e' stata temporaneamente esclusa daogni processo di assegnazione di nuovi progetti in attesa dievidenti segnali di ripresa. Tuttavia, il management ritieneche la sottoscrizione del contrato di affitto possaconcretamente permettere, da una parte, di scongiurare effettisull'intero gruppo derivanti dalla procedura di concordatoliquidatorio della capogruppo e, dall'altra, di dare al mercatoun segnale di superamento della crisi. In considerazione delfatto che la gestione della capogruppo, ovvero la suaattivita', sono state date in affitto, nel proseguo ci silimitera' a dare atto della prevedibile evoluzione dellesocieta' partecipate. Cio' premesso, per cio' che concerne leconsociate estere, e' importante sottolineare come l'India, chefino ad ora era sempre stata mono-cliente, sia riuscita achiudere degli accordi con un cliente diverso dalla solitaHoneywell, F Diesel, nei cui confronti le forniture partirannogradualmente a partire dal prossimo anno. Va da se'l'importanza commerciale e strategica di questo accordo chepermette di compiere un primo passo verso quello che e' semprestato l'obiettivo principale per l'azienda indiana:frazionamento del rischio e indipendenza commerciale. A volumimaturi tutti questi progetti porteranno un incremento dellevendite di diversi milioni di Euro. Nello stabilimento indiano,l'esercizio 2013 si era chiuso con un deficit importante intermini di vendite, rispetto a quanto inserito a budget, cioe'circa 1,2 milioni di euro, anche se in ripresa rispetto al2012, che comunque e' stato un annus horribilis dal punto divista delle vendite. Gli ordinativi, a partire dal secondotrimestre del 2013, erano cresciuti progressivamente arrivandofino ad una piena saturazione degli impianti. Questa risalitapero' non e' stata sufficiente a compensare lo scarso andamentodei primi mesi, ancora purtroppo in linea con l'annoprecedente. La crescita paventata da Honeywell nel mercatolocale non si e' realizzata nei modi e nelle tempistichepreviste. Anche per questo c'era stato un 2013 tendenzialmenteal ribasso (poi compensato da una re-distribuzione dei volumifra i propri fornitori da parte del cliente) e gli anni futurinon vedranno verosimilmente incrementi significativi. Nel primosemestre 2014, si registra pero' l'assegnazione di un nuovoprogetto, GTD, evoluzione di quelli attualmente in essere e inproduzione, GTB e GTC, che dovra' garantire la continuita'commerciale all'azienda con questo tipo di produzione. Al30.09.2014, le vendite sono ampiamente in linea con quantoprevisto. Cogeme Romania e' attualmente in linea le previsionidi budget e non desta alcuna preoccupazione, procedendo con ilsuo solito trend assai positivo. Anzi, ha notevolmentemigliorato la propria efficienza e soprattutto marginalita'.Anche per questo stabilimento sono in via di assegnazione nuoviprogetti che permetteranno di utilizzare le macchine su cui siera investito di recente. Nonostante gli sforzi profusi dalmanagement per ripristinare il business, la societa' brasilianae' destinata alla liquidazione ed il processo e' stato avviatonel 2014 non senza incontrare difficolta'. Base20d.jarData20d.jar Gateway20d.jar Interfaces20d.jar LibsXml20d.jarServerCommon20d.jar blnumber.dat check.sh common20d.jar confelaboraimg.ksh imageioMetadataDemo.jar jmxri.jar log4j.xmlorg.sadun.util.jar policy.file pollmgt.jar resources start.shstop.sh xsl Base20d.jar Data20d.jar Gateway20d.jarInterfaces20d.jar LibsXml20d.jar ServerCommon20d.jarblnumber.dat check.sh common20d.jar conf elaboraimg.kshimageioMetadataDemo.jar jmxri.jar log4j.xml org.sadun.util.jarpolicy.file pollmgt.jar resources start.sh stop.sh xslBase20d.jar Data20d.jar Gateway20d.jar Interfaces20d.jarLibsXml20d.jar ServerCommon20d.jar blnumber.dat check.shcommon20d.jar conf elaboraimg.ksh imageioMetadataDemo.jarjmxri.jar log4j.xml org.sadun.util.jar policy.file pollmgt.jarresources start.sh stop.sh xsl Informativa ai sensi dell'art.114, comma 5, del D.Lgs 58/98 In ottemperanza alla richiestaavanzata da Consob, protocollo n. 11090940 del 10 novembre 2011avente ad oggetto gli obblighi di informativa ai sensidell'art. 114, comma 5, del D.Lgs 58/98, si segnala quantosegue: (a) il grado di rispetto dei covenant, dei negativepledge e di ogni altra clausola dell'indebitamento del gruppoCogeme comportante limiti all'utilizzo delle risorsefinanziarie, con l'indicazione, a data aggiornata, del valoreassunto dai parametri di riferimento di dette clausole Alladata del 30 settembre 2014, la Societa' non era parte dicontratti di finanziamento sottoposti a determinati vincolifinanziari (covenant). La controllata rumena, Cogeme Set Ro hain essere 2 contratti di finanziamento che prevedono ilrispetto di specifici covenant. (i) CONTRATTO CON IL MINISTEROVincoli Finanziari Come previsto dall'Art. 7, il Beneficiariosi impegna a raggiungere i seguenti indicatori entro 5 annidalla data di stipula (ovvero entro il 2014): - aumento cifrad'affari 132% (riferimento bilancio 2009); - aumento dipendenti+57 (totale minimo di n. 163 dipendenti); - aumentoesportazioni 231% (da Euro 4,5 mil ad Euro 10,4 mil) Qualora lasocieta' non raggiungesse gli obiettivi summenzionati, ilMinistero avrebbe il diritto di richiedere un rimborsoproporzionale al mancato raggiungimento dei medesimi obiettivi.Rispetto dei covenant 30 settembre 2014 Al 30 settembre 2014parte di questi obiettivi risultano gia' raggiunti. (ii)CONTRATTO CON RAIFFEISEN BANK Vincoli Finanziari La Societa'rumena e' tenuta ad ottemperare ai seguenti impegni: -trasmettere alla banca la situazione finanziaria mensile esemestrale che sono trasmesse all'Amministrazione Finanziaria.- trasmettere alla banca ogni altra informazione richiesta inmerito alla situazione finanziaria, commerciale o altre, entro5 giorni dalla data di richiesta. - effettuare transazionialmeno per il 90% del proprio volume d'affare tramite la stessaRaiffeisen, con monitoraggio trimestrale. - non modificare lastruttura del proprio azionariato senza informare la banca; -non assumere altri crediti senza preventivo assenso da parte diRaiffeisen; - non pagare dividendi senza preventivo assenso daparte di Raiffeisen. - non concedere crediti a terzi, iviinclusi quelli Intercompany, (diversi dai crediti commerciali)senza preventivo assenso da parte di Raiffeisen; - mantenere ildebito intercompany entro l'importo di Euro 1 milione, conmonitoraggio trimestrale. Questi impegni devono essererispettati per i prossimi 5 anni. In caso di inadempimento,Ministero potra' chiedere il rimborso proporzionale delfinanziamento. Rispetto dei covenant 30 settembre 2014Al 30settembre 2014, Cogeme Ro risulta non aver rispettato ilcovenant relativo al contenimento del debito intercompany entrol'importo di Euro 1 milione. A fonte di tale circostanza, si e'convenuto con la banca finanziatrice la sua necessariapreventiva autorizzazione per ogni pagamento intercompany(indipendentemente dall'importo) senza dover procedere pertantoad un rimborso proporzionale del finanziamento erogato. (b)l'approvazione e/o lo stato di avanzamento del piano diristrutturazione del debito finanziario del gruppo Cogeme Alladata del 30 settembre 2014, la Societa' non ha approvato e nonha in essere alcun piano in continuita' di ristrutturazione deldebito finanziario di gruppo, avendo optato la Societa' per unconcordato preventivo liquidatorio che prevede la dismissionedegli assets in capo alla controllante. Si ricorda che laSocieta' in data 31 marzo 2013 ha presentato presso ilTribunale di Frosinone ricorso per l'ammissione alla proceduradi concordato preventivo in continuita' a cui e' stata ammessain data 22 maggio 2013. In data 02 aprile 2014, il Tribunale diFrosinone ha dichiarato l'inammissibilita' del ricorso promossodalla Societa' per l'ammissione al concordato preventivo incontinuita' in data 31 marzo 2012, a seguito delladichiarazione di rinuncia presentata dalla stessa Cogeme indata 10 febbraio 2014. In data 11 aprile 2014, la Societa' hapresentato presso il Tribunale di Frosinone domanda diammissione al beneficio della procedura di concordatopreventivo "in bianco", in data 27 giugno 2014 e' statadepositata la domanda definitiva di concordato preventivoliquidatorio ed in data 8 ottobre 2014, la societa' e' stataammessa alla procedura dal Tribunale di Frosinone. (c) stato diimplementazione del piano industriale del gruppo Cogeme, conl'evidenziazione degli eventuali scostamenti dei daticonsuntivi rispetto a quelli previsti Con il deposito delladomanda di concordato preventivo liquidatorio e l'affitto delramo di azienda, la Societa' ha definitivamente abbandonato ilpiano di risanamento avviato il 31 marzo 2012 con il depositodella domanda di concordato preventivo in continuita'. GD.