Carminati, la mala e la 'ndrangheta. "Presto nuovi arresti"

(AGI) - Roma, 11 dic. - Due nuovi arresti nell'ambitodell'inchiesta mafia Capitale. Secondo le accuse i dueassicuravano il collegamento tra alcune cooperative gestitedalla 'consorteria' romana e la 'ndrangheta. Il capo dellaProcura di Roma, Giuseppe Pignatone, in audizione allaCommissione antimafia, ha poi avvertito: "A questa grandeoperazione altre ne seguiranno a breve". Nell'operazioneattivata in mattinata il Ros ha eseguito un'ordinanza dicustodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale diRoma su richiesta della locale procura distrettuale antimafia,nei confronti di Rotolo Rocco e Ruggiero Salvatore, entrambiindagati per associazione di tipo mafioso nell'ambito

(AGI) - Roma, 11 dic. - Due nuovi arresti nell'ambitodell'inchiesta mafia Capitale. Secondo le accuse i dueassicuravano il collegamento tra alcune cooperative gestitedalla 'consorteria' romana e la 'ndrangheta. Il capo dellaProcura di Roma, Giuseppe Pignatone, in audizione allaCommissione antimafia, ha poi avvertito: "A questa grandeoperazione altre ne seguiranno a breve". Nell'operazioneattivata in mattinata il Ros ha eseguito un'ordinanza dicustodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale diRoma su richiesta della locale procura distrettuale antimafia,nei confronti di Rotolo Rocco e Ruggiero Salvatore, entrambiindagati per associazione di tipo mafioso nell'ambitodell'operazione "Mondo di Mezzo". Contestualmente un ulterioresoggetto, indagato a piede libero e destinatario diinformazione di garanzia, e' stato sottoposto a perquisizionelocale e personale. Intanto, i finanzieri del Comandoprovinciale della Guardia di finanza di Roma, nell'ambitodell'operazione su "Mafia capitale" condotta con i carabinieridel Ros, hanno eseguito il sequestro di altre due societa'cooperative riconducibili a Salvatore Buzzi. Il valore stimatosupera i 15 milioni di euro. "Riteniamo di aver fatto un passoavanti con l'inchiesta 'Mafia capitale'". Il procuratore capodi Roma Pignatone e' tornato a parlare di "mafia originaria eoriginale", che non ha "collegamenti con le mafie classiche" e"rispecchia la societa' romana". Quello dell'associazionesgominata a Roma e' un "metodo mafioso, capace di ricorrerealla violenza per creare assoggettamento a fini leciti oilleciti nell'ambiente circostante, non solo territoriale masociale, per creare omerta' e soggezione". Tuttavia "non c'eun'unica associazione mafiosa che controlli la citta' di Roma:non siamo a Palermo con Cosa Nostra, a Reggio Calabria con la'ndrangheta, a Napoli con la miriade di clan di Camorra - haspiegato Pignatone -, Roma e' troppo grande, non c'e' un'unicaassociazione presente in modo esclusivo". Piu' in generale sulfronte della lotta alla corruzione, il presidentedell'Autorita' nazionale anticorruzione Raffaele Cantone e ilpresidente dell'Antitrust Giovanni Pitruzzella, hannoannunciato che da lunedi' prossimo entrera' in vigore il'bollino blu' per le imprese che prevede un meccanismo dipremialita' per le aziende virtuose: "Questo strumento nonsara' obbligatorio - ha sottolineato Pitruzzella - ma premiera'quelle aziende che operano in conformita' con la legge" perquanto riguarda le gare d'appalto e l'accesso ai finanziamentipubblici. (AGI).