Carceri: coordinatore Stati generali, a Sofri nessuna consulenza

(AGI) - Roma, 23 giu. - Nessun incarico di consulenza adAdriano Sofri. E' quanto afferma, con una nota, il professorGlauco Giostra, coordinatore del Comitato Scientifico degliStati Generali dell'esecuzione penale, in relazione allepolemiche generate dalla notizia della partecipazione diAdriano Sofri al tavolo di discussione su "Cultura, istruzionee sport nel carcere" organizzato nell'ambito degli Statigenerali sull'esecuzione della pena. Gli Stati generali sull'esecuzione della pena appenaavviati dal ministero della Giustizia, si legge nella nota,"costituiscono una innovativa procedura di consultazionepubblica, da sviluppare essenzialmente attraverso il dibattitotelematico, sui temi collegati alla pena e alla

(AGI) - Roma, 23 giu. - Nessun incarico di consulenza adAdriano Sofri. E' quanto afferma, con una nota, il professorGlauco Giostra, coordinatore del Comitato Scientifico degliStati Generali dell'esecuzione penale, in relazione allepolemiche generate dalla notizia della partecipazione diAdriano Sofri al tavolo di discussione su "Cultura, istruzionee sport nel carcere" organizzato nell'ambito degli Statigenerali sull'esecuzione della pena. Gli Stati generali sull'esecuzione della pena appenaavviati dal ministero della Giustizia, si legge nella nota,"costituiscono una innovativa procedura di consultazionepubblica, da sviluppare essenzialmente attraverso il dibattitotelematico, sui temi collegati alla pena e alla sua percezionesociale, cui partecipano magistrati, dirigenti penitenziari,educatori penitenziari, garanti dei detenuti, professori ericercatori universitari, avvocati, rappresentanti delvolontariato e dell'associazionismo civile, ma come tale apertaad ogni contributo di idee e di esperienze, anche delle personedetenute o che sono state tali perche' definitivamentecondannate". Dunque, sottolinea Giostra, "con tutta evidenza, in nessunmodo puo' la partecipazione a quella procedura considerarsicome un incarico di consulenza, trattandosi unicamente dellapromozione di un dibattito pubblico intorno ai temi delcarcere, della pena e della condizione delle vittime dei reatifinalizzato all'elaborazione delle proposte invece richiestedal ministro ad un apposito Comitato scientifico, composto daeminenti personalita' accademiche e della societa' civile".(AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it