Carceri: Antigone, calo detenuti non ha aumentato criminalita'

(AGI) - Roma, 17 mar. - "Il calo della popolazione detenuta nonha inciso sulla criminalita' esterna smentendo cosi' il datoche vuole un nesso tra 'piu' criminali in carcere e menodelitti fuori'". Cosi' l'XI rapporto nazionale sulle condizionidi detenzione dell'associazione Antigone. "I delitti nella fasestorica del decongestionamento carcerario - sottolinea ildocumento presentato oggi a Roma - sono infatti diminuiti. Idetenuti scarcerati non hanno dunque commesso crimini che hannomesso a rischio la sicurezza esterna. Nel 2014 l'indice didelittuosita' (reati per numero di abitanti) e' infatticomplessivamente diminuito del 14% nonostante la popolazionereclusa

(AGI) - Roma, 17 mar. - "Il calo della popolazione detenuta nonha inciso sulla criminalita' esterna smentendo cosi' il datoche vuole un nesso tra 'piu' criminali in carcere e menodelitti fuori'". Cosi' l'XI rapporto nazionale sulle condizionidi detenzione dell'associazione Antigone. "I delitti nella fasestorica del decongestionamento carcerario - sottolinea ildocumento presentato oggi a Roma - sono infatti diminuiti. Idetenuti scarcerati non hanno dunque commesso crimini che hannomesso a rischio la sicurezza esterna. Nel 2014 l'indice didelittuosita' (reati per numero di abitanti) e' infatticomplessivamente diminuito del 14% nonostante la popolazionereclusa sia anch'essa diminuita, segno che in carcere c'eranotante persone (principalmente immigrati e consumatori didroghe) che nulla hanno a che fare con il crimine e che unavolta uscite non hanno commesso nuovi reati". (AGI).