Blitz a Napoli: coca in serbatoi tir e hashish nelle ruote

(AGI) - Napoli, 29 ott. - La droga importata da due 'broker'per conto di tre clan del Napoletano viaggiava prevalentementesu tir. Lo chiarisce una indagine dei carabinieri del nucleoinvestigativo di Napoli e Torre Annunziata che ha portatoall'emissione da parte del gip di una quarantina di misurecautelari e al sequestro beni per 30 milioni di euro. I dueorganizzatori del sistema con contatti in Olanda e Spagnavivono nel quartiere napoletano dell'Arenaccia. Lo stupefacentearrivava in Italia via tir, in maniera differenziata. Lacocaina era nascosta nel serbatoio del mezzo articolato, divisoin due: una sorta

(AGI) - Napoli, 29 ott. - La droga importata da due 'broker'per conto di tre clan del Napoletano viaggiava prevalentementesu tir. Lo chiarisce una indagine dei carabinieri del nucleoinvestigativo di Napoli e Torre Annunziata che ha portatoall'emissione da parte del gip di una quarantina di misurecautelari e al sequestro beni per 30 milioni di euro. I dueorganizzatori del sistema con contatti in Olanda e Spagnavivono nel quartiere napoletano dell'Arenaccia. Lo stupefacentearrivava in Italia via tir, in maniera differenziata. Lacocaina era nascosta nel serbatoio del mezzo articolato, divisoin due: una sorta di vaso comunicante per meta' riempito dipolvere bianca, per meta' con il gasolio necessario al viaggio.L'hashish invece era in panetti nascosti nel doppiofondo sultetto, o sul piano carico e persino nelle ruote delle bisarche.Secondo gli inquirenti, i due broker raccoglievano il denarodei clan Contini, Nuvoletta e Gionta (i primi attivi nell'areaNord della citta' e della provincia, gli Gionta egemoni nellacitta' oplontina), acquistavano da 'grossisti' europei e ladroga arrivava via Olanda e Spagna in Campania. A volterifornivano anche altre cosche. Tra i beni sequestrati per untotale di 30 milioni di euro, molti immobili a Napoli e Marano.Circa 600 chili di droga sequestrati durante le indagini. (AGI).