Bimba ustionata da cassetta elettrica: Enel, impianto manomesso

(AGI) - Palermo, 22 giu. - I primi accertamenti tecnicidell'Enel sulla cabina elettrica del quartiere palermitano delBorgo Vecchio, dove sabato una bambina e' rimasta ustionata inmodo grave, confermano "una manomissione della cassettaelettrica stradale". Lo riferisce l'azienda in un comunicato,secondo cui "in particolare, sul coperchio e' stato riscontratoun foro laterale attraverso il quale sarebbe stato possibileforzare l'apertura e introdurre un corpo estraneo, come adesempio un cavo elettrico per realizzare un allaccio abusivo.l'impianto interno ha, inoltre, evidenziato che 'l'arcoelettrico', che avrebbe poi provocato l'incidente, sarebbestato verosimilmente originato da un corto circuito

(AGI) - Palermo, 22 giu. - I primi accertamenti tecnicidell'Enel sulla cabina elettrica del quartiere palermitano delBorgo Vecchio, dove sabato una bambina e' rimasta ustionata inmodo grave, confermano "una manomissione della cassettaelettrica stradale". Lo riferisce l'azienda in un comunicato,secondo cui "in particolare, sul coperchio e' stato riscontratoun foro laterale attraverso il quale sarebbe stato possibileforzare l'apertura e introdurre un corpo estraneo, come adesempio un cavo elettrico per realizzare un allaccio abusivo.l'impianto interno ha, inoltre, evidenziato che 'l'arcoelettrico', che avrebbe poi provocato l'incidente, sarebbestato verosimilmente originato da un corto circuito dovutoall'introduzione di un corpo estraneo nella cassetta". Enel hagia' presentato denuncia alle autorita' competenti e ricorda"che il proprio personale e' da tempo fortemente impegnato, conistituzioni e forze dell'ordine, a contrastare il fenomenodelle manomissioni e delle frodi ai danni dei propri impianti".L'azienda sottolinea "che qualsiasi manomissione mette inpericolo la vita di chi la pone in essere e della comunita'" einvita i i cittadini a segnalare al numero verde 803500, attivo24 ore su 24, eventuali anomalie sugli impianti. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it