Bialetti torna nel trimestre a un utile da 1, 4 milioni di euro

Il Consiglio di Amministrazione di Bialetti Industrie si e'riunito oggi sotto la presidenza di Francesco Ranzoni ed haapprovato i risultati consolidati al 30 settembre 2014. "Ilgruppo sta proseguendo il proprio percorso di miglioramentodella redditivita' - ha affermato il Presidente FrancescoRanzoni. Il terzo trimestre del 2014 consuntiva una crescitarispetto al pari periodo del 2013. Il fatturato e' incrementatodel 5,9%, l'EBITDA del 69,6% e il Risultato Netto segna unainversione di tendenza consolidando un utile di 1,4 milioni dieuro rispetto alle perdita di 2 milioni di euro registrata nelterzo trimestre del 2013. I

Il Consiglio di Amministrazione di Bialetti Industrie si e'riunito oggi sotto la presidenza di Francesco Ranzoni ed haapprovato i risultati consolidati al 30 settembre 2014. "Ilgruppo sta proseguendo il proprio percorso di miglioramentodella redditivita' - ha affermato il Presidente FrancescoRanzoni. Il terzo trimestre del 2014 consuntiva una crescitarispetto al pari periodo del 2013. Il fatturato e' incrementatodel 5,9%, l'EBITDA del 69,6% e il Risultato Netto segna unainversione di tendenza consolidando un utile di 1,4 milioni dieuro rispetto alle perdita di 2 milioni di euro registrata nelterzo trimestre del 2013. I positivi risultati dei primi novemesi del 2014 rappresentano la naturale conseguenza delpercorso avviato ormai da un biennio. Ad ulteriore confermadelle positive performances va inoltre sottolineato che ilGruppo prosegue lo sviluppo del settore Retail. I punti venditain gestione diretta aperti nei primi 9 mesi del 2014 sono statiinfatti 18 permettendo di raggiungere 79 negozi a finesettembre (24 nuovi negozi rispetto al 30 settembre 2013). Lagenerazione di cassa del Gruppo ha consentito di finanziarequesta importante fase di sviluppo dei negozi monomarca amarchio Bialetti". Dati economico finanziari consolidati deiprimi nove mesi del 2014 Il fatturato consolidato, depuratodell'effetto cambio Euro/Lira turca, dei primi nove mesi del2014, ammonta a 107,3 milioni di euro rispetto ad euro 106,2milioni dei primi nove mesi del 2013. Tale dato rifletteelaborazioni pro forma al fine di neutralizzare gli effetti deldeprezzamento della lira turca nei confronti dell'euro (che nel2014 ha inciso negativamente sui ricavi per circa 2,5 milionidi euro). A cambi correnti i ricavi netti consolidati al 30settembre 2014 sono stati pari a 104,8 milioni di Euro, inleggera contrazione dell'1,3% rispetto allo stesso periodo del2013 (106,2 milioni di Euro). I ricavi sono ripartiti tra ilsettore Mondo Casa per il 47,93% (53,73% nello stesso periododell'esercizio 2013) e il settore Mondo Caffe' per il 52,06%(46,27% nello stesso periodo dell'esercizio 2013) e sono statirealizzati in Italia per il 71,19% (66,86% nello stesso periododell'esercizio 2013), nel resto dell'Europa per il 22,94%(25,72% nello stesso periodo dell'esercizio 2013), in NordAmerica per il 1,96% (2,18% nello stesso periodo dell'esercizio2013) e per il 3,9% nel resto del Mondo (5,23% nello stessoperiodo dell'esercizio 2013). Il maggior peso del segmentocaffe' (segmento a piu' elevata redditivita') nel mix deiricavi e' coerente con le linee guida strategiche del pianoindustriale. I ricavi dei negozi a gestione diretta, cherappresentano il 22% dei ricavi di gruppo si attestano a euro23,2 milioni, in crescita del 30,5% rispetto al fatturatorealizzato nei primi mesi del 2013, grazie anche alla aperturadi nuovi punti vendita (14 nuovi negozi nei primi nove mesi del2014). L'EBITDA (risultato operativo lordo) e' pari a 8 milionidi Euro, in miglioramento del 3,2% rispetto al medesimo periododell'esercizio 2013 (Euro 7,7 mln). La crescita e' ascrivibileai benefici conseguenti al processo di riorganizzazione delgruppo avviato nell'ultimo biennio. Con riferimento allastrategia commerciale la maggior focalizzazione sumercati/canali/prodotti a piu' elevato valore economico ha daun lato eroso fatturato ma ha contribuito nel complessoall'aumento della marginalita' e dei risultati economici. Ilcosto del prodotto e la "filiera" operation ha messo in attouna profonda revisione dei processi produttivi determinando unacontrazione del costo del prodotto finale. La struttura deicosti fissi (costo del lavoro e spesegenerali&amministrative) e' in costante contrazione ormaida un biennio. L'EBIT (risultato operativo) risulta positivoper Euro 5,3 milioni rispetto al risultato di Euro 3,4 mln nelmedesimo periodo dell'anno precedente anche grazie alla attentagestione delle coperture valutarie relative al cambioeuro/dollaro. Il risultato operativo dei primi nove mesi del2014 risulta quindi incrementato del 57% rispetto al medesimorisultato del 2013. Il risultato netto del gruppo nei priminove mesi del 2014 e' positivo per 53 mila euro, rispetto allaperdita di euro 2,48 milioni dello stesso periodo dell'annoprecedente, nonostante il maggior carico fiscale di 1,3 miorispetto al settembre 2013. L'indebitamento finanziario nettodel gruppo al 30 settembre 2014 e' pari a Euro 88,7 milionirispetto a Euro 91,1 milioni al 30 giugno 2014 e ad Euro 87,3milioni al 31 dicembre 2013. Fatti di rilievo avvenuti dopo lachiusura del terzo trimestre ed evoluzione prevedibile dellagestioneNel corso del mese di ottobre e' proseguito il progettodi espansione della rete di negozi monomarca gestiti dallasocieta' controllata Bialetti Store S.r.l., tramite l'aperturadi 6 nuovi punti vendita di cui 5 in centri commerciali ed unonella citta' di Roma. Per il mese in corso e' programmatal'apertura di ulteriori 4 nuovi punti vendita in centricommerciali, portando cosi' a fine anno la rete di venditadiretta ad un complessivo di 88 stores. Nel mese novembre e'stata lanciata sul mercato la nuova macchina elettrica percaffe' espresso a sistema chiuso denominata "Cuore", fruttodella passione di Bialetti per il design e risultatodell'investimento nello sviluppo di soluzioni tecnologicheinnovative. Cuore e' infatti la prima e sola macchina percaffe' sospesa che poggia su un supporto in metallo satinatoprogettato per sostenere e assicurare la massima stabilita'. Lamacchina e' dotata di un nuovo gruppo di erogazione brevettatocon una pompa da 20 bar, che permette di preparare un espressoparticolarmente corposo e aromatico. Dal punto di vistafinanziario, proseguono con gli istituti finanziatori icolloqui e le negoziazioni finalizzate ad addivenire allasottoscrizione di un nuovo accordo modificativo dell'accordosiglato il 19 gennaio 2012, necessario per allinearne taluneprevisioni al nuovo piano di risanamento 2013-2017, purmantenendo inalterati i contenuti essenziali del predettoaccordo. Tenuto conto delle deliberazioni gia' assunte alriguardo da taluni istituti di credito, la societa' ritiene chela sottoscrizione del nuovo accordo di risanamento possaavvenire in tempi ragionevolmente brevi. Si informa infine chegli istituti di credito finanziatori stanno regolarmentesupportando la societa', mantenendo l'operativita' delle lineea breve termine e astenendosi dal richiedere il pagamento deidebiti a medio-lungo termine, cio' che si ritiene dimostri unasostanziale condivisione delle linee guida e delle azioni daattuare per continuare nel percorso di risanamento intrapreso.Pur in un contesto economico e di mercato che rimanecomplessivamente difficile, il Gruppo Bialetti sta quindioperando al fine di perseguire i propri obiettivi di crescitaeconomica e reddituale con un contestuale miglioramento dellaposizione finanziaria netta. .